23 MAG, MORANO CALABRO – Sarà inaugurato domani 24 maggio, alle ore 10:00 a Campotenese, in
occasione della Giornata Europea dei Parchi, il nuovo tratto della
ciclovia che attraversa il Parco nazionale del Pollino, realizzato sull’ex strada ferrata.

Da Campotenese, proprio nei pressi de la Catasta, fino a Morano Calabro
lungo il tracciato di quella che è un tempo era la ferrovia a
scartamento ridotto, si consolida la proposta di turismo sostenibile per
fruire delle meraviglie naturali, ambientali, culturali e attrattive del
Parco più grande d’Italia. L’ente, presieduto da Domenico Pappaterra,
già da anni ha fatto una scelta ben precisa: valorizzare il cicloturismo
consolidando l’attenzione verso la mobilità sostenibile con diverse
azioni di recupero e valorizzazione dell’ex strada ferrata delle
Ferrovie Calabro Lucane che congiungeva il sud della Lucania con il nord
della Calabria, attraverso l’area del massiccio del Pollino.

Domani martedì 24 maggio alle ore 10:00 nello slargo della chiesetta
Madonna della Neve a Campotenese, nell’area retrostante la Catasta, il
presidente del Parco del Pollino, Domenico Pappaterra, l’assessore al
turismo della regione Calabria, Fausto Orsomarso, il prefetto di
Cosenza, Vittoria Ciaramella, il sindaco di Morano Calabro, Nicolò De
Bartolo, inaugureranno il nuovo tratto di ciclovia sul tratto
Campotenese – Morano Calabro alla presenza dei delegati dei diversi
Paesi europei convenuti sul Pollino in occasione del Best Med & Smartmed
Jonit Seminar.

«Le due ruote sono la migliore forma di turismo lento per conoscere e
apprezzare il Pollino nella sua interezza – ha commentato il presidente
dell’Ente, Domenico Pappaterra – Crediamo nella mobilità sostenibile e
stiamo investendo risorse per rafforzare e consolidare l’attenzione al
turismo verde e contestualmente la lotta ai cambiamenti climatici. Il
trend in crescita dei cicloturisti che ogni anno sceglie il Sud e
soprattutto il Pollino per le sue vacanze ci responsabilizza a costruire
una rete sempre più ampia di tracciati, che permettano ai viaggiatori su
due ruote, di godersi la natura, i nostri borghi, le peculiarità
culturali e immateriali di un’area così ricca e poliedrica come il
Pollino. Quello che inauguriamo domani 24 maggio, volutamente nel giorno
in cui si celebra la giornata Europea dei Parchi, è un tracciato che
presto vivrà la sua naturale evoluzione verso il nord della Calabria,
estendendo la sua percorribilità da Campotenese a Mormanno, grazie ad un
nuovo finanziamento ricevuto dalla Regione Calabria che premia la nostra
scelta di turismo sostenibile».

Il tratto che verrà inaugurato domani al termine dell’importante meeting
internazionale sul turismo sostenibile nell’area del Mediterraneo,
ospitato a la Catasta di Campotenese a partire da oggi, è stato
realizzato oltre che con fondi ministeriali grazie al contributo di un
milione e mezzo da parte della Regione Calabria.