19.6 C
Cosenza
lunedì, Settembre 25, 2023
spot_img

Eventi Turistici, Corigliano-Rossano isolata

SMURRA (FNA): NON SI PROGRAMMA E CI SI AUTO-ELOGIA

ISPIRARSI A ROCCELLA,TROPEA,ALTOMONTE

25 MAG, CORIGLIANO-ROSSANO (CS) – Basta auto-incensarsi sui media per piazze
e piazzette piene (ma quanto piene?) di residenti o al massimo (e sempre da verificare) di qualche
visitatore del territorio. Il parcheggio del Traforo nel Centro Storico di Rossano affollato di macchine
(ma quante?) non è e non può essere l’unità di misura credibile del successo di un evento di una
Città di 80 mila abitanti e di un’area complessiva di 200 mila residenti. A misurare il successo turistico
di qualsiasi iniziativa degna di questo nome sono e restano soltanto i pernottamenti, quelli registrati
nelle strutture ricettive, unico termometro economico reale e non camuffabile dell’incoming.
È quanto dichiara Mario Smurra, vice segretario nazionale della Federazione Nazionale Agricoltori
(FNA) sottolineando come da questo dato, ovvero dai numeri del pernottamento, non sia possibile
discostarsi per misurare la reale capacità di attrazione di una Città attraverso i suoi eventi. Ogni altra
analisi o lettura – aggiunge – è falsata e destinata a gettare fumo negli occhi della comunità. Perché
non misura nulla, ma trasforma presenze occasionali in statistiche finte. Così come del resto è
capitato anche col balletto delle auto-soddisfazioni espresse per l’ultima edizione dei Fuochi di San
Marco. Chi ha misurato cosa? E soprattutto come? E chi si complimenta con chi e per cosa?
Se non c’è un piano di marketing territoriale, studiato, condiviso e messo in atto per tempo,
finalizzato a sollecitare pacchetti turistici in più periodi dell’anno per la destinazione turistica
Corigliano-Rossano non potrà esserci – continua il vicesegretario nazionale FNA – alcuna attesa
ricaduta economica. Il turismo, anzi i turismi, si fanno con i numeri, le misurazioni, i dati reali raccolti.
E si fanno soprattutto con la visione e la programmazione. Se il metodo preferito fino ad oggi –
prosegue Smurra – è stato quello di sparpagliare risorse da destinare alle associazioni, rinunciando
a dire la propria come Amministrazione Comunale ed a formulare una propria proposta di qualità,
ad organizzare uno o più grandi eventi della Città, di peso e attrazione regionale o interregionale o
anche nazionale, investendovi le adeguate risorse, Corigliano – Rossano continuerà purtroppo a
vivere nel suo perimetro, isolata dal resto del mondo ed all’ombra dalle dinamiche turistiche di
successo che si registrano invece in altre aree della regione, 12 mesi all’anno. Qualcuno si chiede
perché nell’Esecutivo Stasi? O si vuole continuare a dire che si è bravi a contare chi esce di casa?
Basta guardarsi attorno e vedere cosa succede a pochi chilometri da casa nostra. Pensiamo a
Roccella Jonica, che da luglio a settembre, nell’ambito del Roccella Summer Festival ospiterà concerti
con grandi nomi della musica italiana e sarà tappa di ben due date del Jova Beach Party. O, ancora,
a La Tropea Experience, il Festival della Cipolla Rossa di Tropea Calabria Igp che per tre giorni, a
cavallo tra aprile e maggio, ha calamitato tantissime presenze grazie anche alla presenza di chef
internazionali che hanno interpretato con la proprie ricette l’ingrediente icona e tra i probabili
marcatori identitari distintivi della nostra regione. Senza contare la Città d’Arte di Altomonte che
ormai cammina da sola da decenni per la lungimiranza delle sue classi dirigenti, istituzionali e
imprenditoriali. Qual è l’evento di Corigliano-Rossano di cui parla nella regione o fuori? Nessuno.
Perché Corigliano – Rossano non ha pensato, per esempio, di costruire un evento sul Codex
Purpureus o sulla liquirizia, tra i suoi marcatori identitari distintivi ed il primo unico bene Unesco
della Calabria, invece di riproporre sbiadite o brutte copie locali per nulla competitive di
manifestazioni che attirano solo, forse, i residenti per una sera? Non è che forse si continua a
confondere il target? I destinatari delle politiche turistiche dovrebbero essere i turisti appunto, chi
non vive e vota qui. Ci abbiamo mai pensato?

Leggi Anche

Stay Connected

3,870FollowerSegui
21,200IscrittiIscriviti
- Advertisement -spot_img

In Primo Piano