E’ successo alle porte di Milano. Il ragazzo è in cura per problemi psichiatrici

13 GIU, MILANO – Un ragazzo di 19 anni, Gianluca Loprete, questa mattina ha ucciso il padre Antonio, 57 anni, direttore di banca Bpm, con cui viveva a Sesto San Giovanni alle porte di Milano e ha fatto a pezzi il cadavere.

Sul posto stanno intervenendo i carabinieri del SIS e il medico legale.

A chiamare il 112 è stato lo stesso ragazzo.

Dopo averlo ucciso, il ragazzo che è da tempo in cura per problemi psichiatrici, ha fatto a pezzi il suo cadavere prima di chiamare il 112.

Il giovane, studente incensurato, è stato arrestato per omicidio aggravato e si è avvalso della facoltà di non rispondere. Sarà trasferito in carcere a Monza.

I carabinieri, attorno alle 9 di stamane, sono arrivati nell’appartamento di via Saint Denis, dove i due convivevano, e hanno trovato il 19enne in stato di shock, e il cadavere del padre, 57 anni, in camera da letto. Il giovane poco prima aveva chiamato dicendo: “correte, ho ucciso mio padre”. L’aggressione mortale potrebbe essere avvenuta nella notte.

Si tratta di un delitto maturato nella difficoltà di gestire problematiche psicologiche, ha confermato agli organi di informazione il Procuratore della Repubblica di Monza Claudio Gittardi, che ha spiegato come il ragazzo fosse in cura da tempo al Cps di Sesto San Giovanni. Quando i soccorritori sono entrati nell’appartamento del 57 enne, stamattina, davanti ai loro occhi si è presentata una scena “indescrivibile”, con il 19 enne con un coltello ancora tra le mani, che forse è l’arma del delitto ma non quella utilizzata per tentare di sezionare il corpo.

A quanto emerso, per ridurlo nelle condizioni in cui è stato trovato, sarebbe stata necessaria un’arma molto più grossa, non ancora identificata. La madre del 19 enne, ex moglie del padre, non vive a Sesto San Giovanni.

Secondo una prima ricostruzione, dopo averlo aggredito con un coltello, con l’ausilio di un’altra arma da taglio che la scientifica sta cercando nell’appartamento, ha “mutilato e sezionato in più parti” il suo cadavere, spiegano i carabinieri.