E’ accaduto a Taurianova, all’interno anche documenti di valore

01 LUG, TAURIANOVA – Ha perso il portafoglio con gli 800 euro del mese di stipendio guadagnato come collaboratrice domestica, le carte di credito a cui, complici gli scherzi della memoria, aveva appiccicato i codici Pin e un breve elenco dei numeri di telefono scritti a matita, necessari per restare in contatto con i parenti rimasti in Bulgaria.

Inimmaginabile, quindi, lo sconforto provato da una signora che vive a Taurianova quando, rientrata a casa dal lavoro, si è accorta che, dalla borsa, le era caduto il borsellino.

Un’emozione pari solo alla gioia provata quando, dopo alcune ore, ha sentito squillare il proprio telefonino. Dall’altro lato della cornetta erano i carabinieri del Gruppo di Gioia Tauro, che la invitavano in caserma per riprendersi il portafoglio smarrito.
    A ritrovarlo un carabiniere in servizio a Gioia Tauro, originario di Taurianova. Smontato in tarda serata dal servizio, aveva deciso di portare i suoi bambini a prendere un gelato in Largo XX Settembre. E così, mentre i figli mangiavano il gelato, l’attenzione del militare è stata catturata dal borsellino di pelle, a terra sul selciato, seminascosto dietro le gambe di una panchina. Raccoltolo, il militare è rimasto sorpreso dal contenuto. Grazie ad uno dei documenti custoditi nel portafoglio è subito riuscito a risalire all’identità della proprietaria.