Individuata dai carabinieri vicino ad un torrente

22 LUG, GIZZERIA – Una vasta coltivazione di Cannabis Indica, dislocata su più terrazzamenti, è stata individuata dai carabinieri della Stazione di Gizzeria Lido.

I militari risalendo e costeggiando il torrente Zinnavo, hanno notato alcuni “indicatori” che i coltivatori sono soliti piazzare per verificare un eventuale passaggio di persone nelle zone interessate dalla piantagione (realizzazione di ostacoli lungo le obbligate vie di accesso o posizionamento di fili di inciampo) giungendo a fare la scoperta.

I carabinieri, dopo una serie di servizi di osservazione occulta da posizione favorevole, hanno poi individuato 4 uomini intenti a lavorare e coltivare la piantagione e li hanno arrestati, in flagranza di reato, per illecita coltivazione e detenzione, ai fini di spaccio, di 400 piante di Marijuana, di altezza variabile tra i 150 e 200cm. Sul posto è stato trovato anche un bivacco adibito ad essiccatoio e un sistema di irrigazione collegato al corso d’acqua posto a monte della piantagione. La sostanza stupefacente è stata interamente sequestrata per le analisi chimico-tossicologiche. Gli arresti sono stati convalidati dal Gip del Tribunale di Lamezia Terme che ha disposto nei confronti di 4 uomini la misura cautelare degli arresti domiciliari.