La seconda edizione sulle Colline alto crotonesi, da Umbriatico e Pallagorio a Caccuri

01 AGO, CROTONE – Da Venerdì 5 agosto 2022 a Domenica 7 agosto 2022 la 14^ edizione del tour nazionale di “IT.A.CÀ Festival del Turismo Responsabile” arriva, per la seconda volta, sulle “Colline alto crotonesi – da Umbriatico e Pallagorio a Caccuri”, con la tappa promossa dallo stesso comune di Umbriatico, Borgo della Salute e Paese della Podolica, e dall’ass. “Napoli inVita. Persone Idee Opere per lo sviluppo sociale della Città”. Il prossimo fine settimana, questi territori della provincia di Crotone più vicini alla Sila saranno animati da itinerari di trekking e visite turistiche guidate, tavole rotonde, incontri con le
comunità locali, laboratori didattici per bambini, sagre di enogastronomia locale e musica popolare
per vivere l’emozione del viaggio in maniera responsabile.
Tema della 14^ edizione del Festival è “Habitat – abitare il futuro”, nasce dalla convinzione che abitare
non è appartenere ad un territorio, ma è riconoscere uno spazio e farlo casa.
Vivere responsabilmente la nostra presenza in questa epoca di connessioni fitte, invisibili, sotterranee,
significa concepire il nostro habitat non come la semplice presenza in un luogo, ma come l’atto di abitare un bene comune, di cui prendersi cura, riconoscendo la relazione non strumentale tra tutti i soggetti, umani e non, e gli oggetti, animati e non, che ne fanno parte.
Perchè abitare sia radici e cura, ma anche apertura ed accoglienza, proponiamo di viaggiare insieme
attraversando territori diversi e vivere ognuno di questi luoghi non come lo spazio di un individuo o una
popolazione, ma come luoghi di incontro, di ospitalità, di equilibrio. Luoghi dell’abitare, permanente o
temporaneo che sia.
La tappa alto crotonese del Festival si aprirà il 5 agosto 2022, dalle 17.00 alle 19.30, con il trekking urbano
“Caccuri: abitare all’ombra del castello” nel cuore del centro storico di Caccuri fino alla scoperta dei tesori
del castello dell’antico borgo. Evento organizzato dalla Pro Loco di Caccuri che, dal 2009, promuove il
territorio attraverso visite guidate, accoglienza turistica, festival canori, eventi culturali e gastronomici. Gli
eventi più importanti sono la festa d’autunno nel borgo del castello (sagra del fungo e del cinghiale) ai primi di dicembre e la festa del maiale a dicembre.
Nella giornata di sabato 6 agosto 2022, dalle 10.00 alle 12.30, il Festival proseguirà a Pallagorio con l’evento“ Viaggio in Arberia: dialoghi in lingue antiche con lo sguardo verso il futuro”, organizzato e promosso dall’associazione Fili Meridiani, attraverso il racconto della storia Arbereshe della provincia di Crotone e un laboratorio divertente con l’utilizzo dell’alfabeto albanese realizzato presso “Muzè – Spazio Espositivo Arberia” alla scoperta dell’antica lingua che ancora qui si parla.

La giornata si chiuderà dalle 21.00 alle 24.00, in località Monte Pescaldo, polmone verde del comune di
Umbriatico, con il trekking notturno “Monte Pescaldo sotto le Stelle”, organizzato da Esperiandanti (guide
ambientali escursionistiche associate AIGAE). Si andrà alla scoperta di Monte Pescaldo, area SIC (Sito
Interesse Comunitario) importante dal punto di vista ambientale, salendo verso Cozzo del Pesco dal quale è possibile ammirare il panorama circostante. Nelle giornate più terse sono visibili la costa ionica, le montagne della Sila e persino il Massiccio del Pollino. Circondati dalla vegetazione tipica del luogo che, questa volta, non si vedrà alla luce del sole ma si cercherà di percepirne l’essenza attraverso l’utilizzo degli altri sensi. Con il naso all’insù verso il cielo stellato si darà uno sguardo su questo Habitat.
Nella giornata finale di domenica 7 agosto 2022, dalle 10.00 alle 13.00, il Festival riprenderà a Umbriatico con l’evento “Umbriatico: abitare la tradizione guardando al futuro”, trekking urbano effettuato in
concomitanza ai festeggiamenti di San Donato, santo patrono del paese. Tra fede, storia e tradizione.
Con un breve spostamento a Perticaro, alle 13.30, si andrà a riposare e a pranzare nell’accogliente oasi
naturale e spirituale creata dai Frati dell’Opera di S. Maria della Luce a Perticaro (fraz. di Umbriatico, SP 7),
nell’ex Seminario vescovile con annessa chiesetta mirabilmente restaurata dalla popolazione locale.
Dalle 18.00 alle 20.00, nella stessa struttura, si terrà la “Tavola rotonda: visioni su come abitare in futuro
le colline alto crotonesi”. La presentazione vuole essere, soprattutto, un incontro attraverso realtà e
operatori di territori limitrofi, chiamati a condividere idee e buone pratiche da attuare per la valorizzazione e la scoperta delle colline alto crotonesi, che saranno chiamati a realizzare un manifesto condiviso con buone pratiche da proporre ed applicare per uno sviluppo sostenibile e responsabile del territorio.

Daranno testimonianza il comune di Umbriatico, l’Ass. Napoli inVita, L’Ass. Fili Meridiani, L’Ass. Io Resto, L’Ass. Passi Consapevoli (promotrice del Cammino della Magna Grecia), l’Archeologa Giovanna Panebianco, L’Opera Santa Maria della Luce e la guida ambientale Esperiandanti. Il dibattito sarà moderato da Alessandro Frontera, Coordinatore di tappa, camminatore e scrittore. Durante il dibattito ci saranno intrattenimenti educativi per bambini (e non solo): conoscere, giocando, la storia e la natura del territorio.
Infine la serata “Umbriatico: danzare verso il futuro”, con festa conclusiva, si svolgerà nella piazza centrale
di Umbriatico, dalle 20.00 alle 24.00.
I momenti più conviviali della serata saranno affidati a prodotti tipici locali accompagnati da un’artista musicale nell’ambito della festa patronale di San Donato. La tappa si chiuderà con la condivisione del manifesto contenente le buone pratiche realizzate nella tre giorni di manifestazioni.
Tutti gli eventi saranno a prenotazione obbligatoria ma del tutto gratuiti. (info e prenotazioni allo 3403663376) IT.A.CÀ Festival del Turismo Responsabile è nato nel 2009 a Bologna, da YODA aps, COSPE onlus e NEXUS Emilia-Romagna. Negli anni ha creato una rete importante, che oggi conta oltre 700 realtà̀ locali, nazionali e internazionali, coinvolgendo 25 territori e 15 regioni italiane. È il primo e unico festival in Italia che si occupa di turismo responsabile e innovazione turistica in un’ottica sostenibile, per vivere i territori nel rispetto delle culture e dell’ambiente. Nel 2018 ottiene un riconoscimento importante per l’eccellenza e l’innovazione nel turismo da parte dell’UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite). Ogni anno IT.A.CÀ invita a scoprire luoghi e culture attraverso itinerari a piedi e a pedali, workshop, seminari, laboratori, mostre, concerti, documentari, libri e degustazioni per lanciare un’idea di turismo più̀ etico e rispettoso dell’ambiente e di chi ci vive. Un cammino unico in tanti territori diversi, per trasformare l‘incoming in becoming. Coniugando la sostenibilità̀ del turismo con il benessere dei cittadini. Il Festival si rivolge a: cittadini, studenti, organizzazioni no profit, organizzazioni non governative, agenzie viaggi, turisti, volontari, istituzioni ed enti locali, comunità̀ di immigrati, artisti.