Accusato anche di stalking ed estorsione ai danni della donna

 I carabinieri hanno arrestato a Gioia Tauro B.C., di 51 anni, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Palmi, poiché ritenuto responsabile di atti persecutori, estorsione e violenza sessuale, commessi da giugno a novembre dello scorso anno, ai danni della moglie.
    Il provvedimento, giunge a conclusione di un’indagine avviata dopo la denuncia sporta nel novembre scorso dalla vittima, di maltrattamenti da parte del marito, che ha permesso di appurarne il comportamento aggressivo e violento, reiterato nel tempo.

 L’uomo, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, avrebbe costretto la donna ad avere rapporti non consensuali e in diverse occasioni le avrebbe chiesto somme di denaro a titolo estorsivo sotto il ricatto di ritorsioni.
    La vittima, in preda ad un perdurante stato di ansia e di paura, ha trovato nella Stazione Carabinieri l’unica ancora di salvezza. I militari hanno subito compreso la gravità dei fatti avviando l’indagine con il coordinamento del pm della Procura di Palmi Adriana Di Vaio che ha portato in tempi brevi all’emissione della misura cautelare a tutela della vittima.