In un momento in cui la politica sta attraversando una crisi generale sia istituzionale sia di pensiero, allontanando sempre di più il cittadino dalla partecipazione attiva alla vita sociale e quindi democratica del proprio Paese e dei propri territori, dove non esistono quasi più realtà aggreganti e di formazione come le segreterie, Italia del Meridione si pone come alternativa al vulnus lasciato dai partiti tradizionali.

Il Movimento politico, nato cinque anni fa in Calabria e capeggiato dal segretario federale ed ex consigliere regionale Orlandino Greco, continua a crescere, a radicarsi sui territori e a trovare militanti nelle altre regioni d’Italia. Dopo il Lazio e la Campania è la volta della Basilicata, con la nomina di Salvatore Passarelli come coordinatore di zona di Matera e provincia per IdM Giovani.

“Viviamo un periodo storico, sociale e politico caratterizzato da grande incertezza e perdita di riferimenti che mettono a dura prova il concetto stesso di democrazia, ecco perché guardo sempre con grande slancio chi oggi intende prendere un impegno attivo in politica, soprattutto se è un giovane. È importante riconquistare credibilità e fiducia e questo è possibile soltanto se si parte dall’ascolto dei territori e delle loro comunità”, così Greco nel dare il benvenuto e augurare buon lavoro al neoletto.

Passarelli da parte sua ha dichiarato: “Mi auguro di dare le giuste risposte alle aspettative e alla fiducia risposta nella mia figura. Ho sposato con grande entusiasmo le idee del movimento che vanno oltre la ormai semplicistica base meridionalista e guarda invece ad un meridione fuori questione ma come motore dell’intero Paese. Inoltre, ho da subito apprezzato l’importanza che si da alle idee e quindi all’azione di noi giovani. C’è tanto da fare, molte sono le inefficienze e i divari da abbattere per rendere il sud competitivo e trainante così da rispondere alle esigenze dei territori mettendo in risalto le diverse potenzialità e offrire e creare opportunità di occupazione soprattutto alle nuove generazioni”. Ed ha concluso rivolgendo un invito ai giovani del suo territorio: “Sono sicuro che saranno in tanti a seguire il mio esempio e impegno, perché soltanto insieme e attraverso un’attiva collaborazione e linee programmatiche condivise il nostro territorio può rinascere”.

La nomina, ufficializzata dal segretario federale, è arrivata dal referente nazionale IdM Giovani, Vincenzo Castellano che ha affermato: “Dopo l’emergenza sanitaria è necessario non soltanto uscire dalla crisi che ne è scaturita ma è fondamentale ricostruire il Paese e rilanciarne l’economia, in questo il meridione deve esercitare un ruolo fondamentale. Ma ciò è possibile soltanto abbattendo gli storici divari e puntando soprattutto sui giovani e sul valore aggiunto che rappresentano. Idee innovative di rilancio e programmazione mirata e a lungo termine che guardano alle potenzialità di ogni territorio, e in questo caso Matera è già un case history da seguire, sono le basi su cui abbiamo costruito anche la nostra azione politica”.

UFFICIO STAMPA ITALIA DEL MERIDIONE