Salgono i ricoverati in reparto (+9) e in terapia intensiva (+2)

05 MAR, CATANZARO – Nessun nuovo decesso nelle ultime 24 ore e 260 nuovi contagi, dato che aumenta lievemente rispetto ai 226 di ieri con 2.957 tamponi e 2657 soggetti testati. Resta fermo a 700 il numero delle vittime dall’inizio della pandemia, mentre aumentano di 9 i ricoveri nei reparti di area medica (211) e di 2 quelli in terapia intensiva (23).

Sono 227 i guariti con 6.387 casi attivi e 32.462 casi chiusi. In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 562.284 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 596.010. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 38.849, quelle negative 523.435.
    Sono questi i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute.
    I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 92, Catanzaro 70, Crotone 22, Vibo Valentia 25, Reggio Calabria 51. Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i positivi sono così distribuiti: Cosenza: Casi attivi 2.521 (44 in reparto Azienda ospedaliera di Cosenza; 15 in reparto al presidio di Rossano;6 al presidio ospedaliero di Acri; 2 al presidio ospedaliero di Cetraro; 0 all’ospedale da Campo; 8 in terapia intensiva, 2.446 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 8.744 (8.451 guariti, 293 deceduti); Catanzaro: Casi attivi 1.646 (23 in reparto all’azienda ospedaliera di Catanzaro; 3 in reparto al presidio di Lamezia Terme; 2 in reparto all’Azienda ospedaliera universitaria Mater Domini; 8 in terapia intensiva; 1.610 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 3.841 (3.742 guariti, 99 deceduti); Crotone: Casi attivi 201 (11 in reparto; 190 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 2.708 (2.665 guariti, 43 deceduti); Vibo Valentia: Casi attivi 440 (16 ricoverati, 424 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 3.210 (3.153 guariti, 57 deceduti); Reggio Calabria: Casi attivi 1.529 (80 in reparto all’Azienda ospedaliera di Reggio Calabria; 9 in reparto al presidio ospedaliero di Gioia Tauro; 7 in terapia intensiva; 1.433 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 13.650 (13.442 guariti, 208 deceduti).