Comunicato stampa

La Segreteria Provinciale della Confail-Faisa, in riferimento alla normativa dell’ art. 44 del Decreto Legislativo n. 507/1993 che definisce “passi carrabili” le strutture di accesso alla strada delle rispettive proprietà, pone  in evidenza delle irregolarità alla Norma.  I passi carrabili veri e propri, in quanto strutture che occupano in modo permanente porzioni di suolo pubblico, necessitano di autorizzazione, sono soggetti al pagamento del Cosap,  richiedono l’affissione del segnale divieto di sosta e il cartello che  indica l’autorizzazione e la regolarità della sua realizzazione.

Alla luce dei fatti esposti chiediamo l’intervento degli organi preposti per la verifica dei controlli dei pagamenti dei passi carrabili privati e delle segnaletiche e delle relative concessioni. Sembrerebbe inoltre che  in alcune zone della città non vi siano del tutto la presenza delle strisce bianche (parcheggio gratuito) per come prevede la Norma. Il codice della strada, infatti, prescrive che l’ esercizio del  parcheggio  a pagamento può essere istituito unicamente nel caso in cui, nelle vicinanze delle strisce blu, vi sia un’ adeguata area di parcheggio gratuito. Questa norma è stata confermata dalla circolare n. 1712, datata 30 marzo 2012 del Ministero delle Infrastrutture. Anche per questa irregolarità si richiede un pronto intervento nell’interesse di tutti i cittadini.