Sei le vittime, più della metà dei nuovi casi nel cosentino

27 MAR, CATANZARO – Impennata di positivi e ricoveri in Calabria. I nuovi casi sono 508 (ieri 412) con 3.371 tamponi fatti e un rapporto tamponi-positivi del 15,07%.

I nuovi ingressi in area medica ospedaliera sono 21 nuovi ingressi con il totale che arriva a 361. Due, invece, i nuovi ricoveri in terapia intensiva (37). Le vittime sono 6 con 795 decessi da inizio pandemia. In forte crescita anche gli isolati a domicilio (+381, 9.629). I guariti sono 34.922 (+98) mentre i casi attivi sono 10.027 (+404). Più della metà dei nuovi casi (262) sono registrati in provincia di Cosenza, seguita da Reggio Calabria (78), Catanzaro (67), Crotone (67), Vibo Valentia (34). Ad oggi sono stati sottoposti a test 618.358 soggetti per un totale di 657.338 tamponi con 45.744 positivi. Sono questi i dati relativi alla pandemia da Covid comunicati dal dipartimento Tutela della Salute della Regione.
    Territorialmente, da inizio pandemia, i casi positivi sono distribuiti a: Cosenza: casi attivi 4.863 (98 in reparto Azienda ospedaliera di Cosenza; 18 in reparto al presidio di Rossano;15 al presidio ospedaliero di Acri; 17 al presidio ospedaliero di Cetraro; 0 all’ospedale da Campo; 13 in terapia intensiva, 4.702 in isolamento domiciliare); casi chiusi 9.256 (8.922 guariti, 334 deceduti). Catanzaro: casi attivi 2.359 (47 in reparto all’Azienda ospedaliera di Catanzaro; 10 in reparto al presidio di Lamezia Terme; 24 in reparto all’Azienda ospedaliera universitaria Mater Domini; 13 in terapia intensiva; 2265 in isolamento domiciliare); casi chiusi 4.226 (4118 guariti, 108 deceduti). Crotone: casi attivi 881 (31 in reparto; 850 in isolamento domiciliare); casi chiusi 2.936 (2.886 guariti, 50 deceduti). Vibo Valentia: casi attivi 566 (16 ricoverati, 550 in isolamento domiciliare); casi chiusi 3.678 (3.610 guariti, 68 deceduti). Reggio Calabria: casi attivi 1.308 (71 in reparto all’Azienda ospedaliera di Reggio Calabria; 14 in reparto al presidio ospedaliero di Gioia Tauro; 11 in terapia intensiva; 1.212 in isolamento domiciliare); casi chiusi 15.312 (15.077 guariti, 235 deceduti). Altra Regione o stato estero: casi attivi 50 (50 in isolamento domiciliare); casi chiusi 309 (309 guariti).