La giornata si è aperta con la netta affermazione del Pordenone sull’Entella, vittoria che permette ai ramarri di allontanarsi dai bassifondi della classifica e ai liguri lo spalancarsi della porta per la retrocessione diretta in serie C. Torna a vincere l’Ascoli e di conseguenza a sperare per un posto nei play out. A farne le spese un Vicenza più che tranquillo in classifica. Pari in Cittadella Reggina, con i calabresi ormai tranquilli e spensierati. Cittadella invece sempre più discontinuo e soprattutto meno incisivo rispetto alla prima parte del campionato. Continua a deludere il Monza, i brianzoli non vanno oltre il pareggio contro un modesto Pescara. Inutile dire che la panchina di Brocchi è sempre più in bilico. Continua la sua ascesa verso la massima serie del Lecce, i salentini violano l’Arena Garibaldi di Pisa e accorciano il loro distacco dalla capolista Empoli che non scende in campo contro il Chievo per i troppi positivi nel gruppo squadra. La Reggiana recupera un prezioso pari all’ultimo respiro contro un Brescia forte ma decisamente distratto nella fase finale della gara. Un punto per uno per Spal e Venezia, punto decisamente più utile ai veneziani. Importante successo della Salernitana che battendo il Frosinone consolida la sua classifica nella zona playoff. Cade malamente in casa il Cosenza, la squadra di Occhiuzzi si arrende a una Cremonese obiettivamente più squadra dei calabresi. Ora per i lupi il campionato si complica e non poco.

Paolo Carravetta