In area medica -17 degenti, stabili le terapie intensive

08 MAG, CATANZARO – Sono 334 i nuovi positivi accertati in Calabria nelle ultime 24 ore con 3.841 tamponi fatti ed un tasso di positività dell’8,69%. Sette le vittime con il totale che arriva a 1.071.

In calo di ben 17 unità i ricoverati in area medica (411) mentre resta stabile a 36 il numero di quelli in terapia intensiva. Calano ancora, di 148, gli isolati a domicilio (13.220) e, di contro, i guariti crescono di 492 (47.900). I casi attivi sono 13.667 (-165). Tra i nuovi positivi, 116 sono stati accertati in provincia di Cosenza, 110 in quella di Reggio e gli altri tra Catanzaro (45), Crotone (41) e Vibo Valentia (22). Ad oggi sono stati sottoposti a test 739.954 soggetti per un totale di 801.350 tamponi e 62.638 positivi. Sono questi i dati del dipartimento Tutela della Salute della Regione.
    Territorialmente, da inizio pandemia, i casi positivi sono distribuiti a: Cosenza: casi attivi 7.267 (107 in reparto Azienda ospedaliera di Cosenza; 34 in reparto al presidio di Rossano; 4 in terapia intensiva al presidio di Rossano; 16 al presidio ospedaliero di Acri; 15 al presidio ospedaliero di Cetraro; 0 all’ospedale da Campo; 14 in terapia intensiva, 7.077 in isolamento domiciliare); casi chiusi 13.692 (13.210 guariti, 482 deceduti). Catanzaro: casi attivi 2.748 (38 in reparto all’Azienda ospedaliera di Catanzaro; 7 in reparto al presidio di Lamezia Terme; 16 in reparto all’Azienda ospedaliera universitaria Mater Domini; 11 in terapia intensiva; 2676 in isolamento domiciliare); casi chiusi 6.487 (6.361 guariti, 126 deceduti). Crotone: casi attivi 846 (32 in reparto; 814 in isolamento domiciliare); casi chiusi 4.967 (4.884 guariti, 83 deceduti). Vibo Valentia: casi attivi 445 (20 ricoverati, 425 in isolamento domiciliare); casi chiusi 4.672 (4.590 guariti, 82 deceduti). Reggio Calabria: casi attivi 2.293 (94 in reparto all’Azienda ospedaliera di Reggio Calabria; 20 in reparto al presidio ospedaliero di Gioia Tauro; 12 al presidio ospedaliero di Melito; 7 in terapia intensiva; 2.160 in isolamento domiciliare); casi chiusi 18.828 (18.530 guariti, 298 deceduti).
    Altra Regione o stato estero: casi attivi 68 (68 in isolamento domiciliare); casi chiusi 325 (325 guariti).