La prima volta dopo diversi mesi, due decessi in più

31 MAG, CATANZARO – Per la prima volta dopo diversi mesi torna a due cifre (e ben al di sotto di quota cento), il numero dei positivi in Calabria. Sono 57, infatti, i casi riscontrati nelle ultime 24 ore – sebbene con pochi tamponi: solo 1.284 – a fronte dei 139 di ieri.

Due i decessi che portano il totale delle vittima dall’inizio della pandemia a 1.167. In calo i ricoveri nei reparti di cura, -3 (240) e stabili quelli nelle terapie intensive (17). Diminuiscono gli isolati a domicilio, -258 e crescono di 316 unità i guariti. I casi attivi sono 9.738 e i casi chiusi 57.194.
    In Calabria, ad oggi, sono stati sottoposti a test 797.522 soggetti per un totale di 867.513 tamponi eseguiti. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 66.932, quelle negative 730.590.
    I casi confermati oggi sono così suddivisi: Reggio Calabria 50, Cosenza 7 mentre Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia non registrano nuovi contagi. Sono questi i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute. Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i positivi sono così distribuiti: Cosenza: Casi attivi 6.744 (67 in reparto AO di Cosenza; 16 in reparto al presidio di Rossano;7 al presidio ospedaliero di Acri; 3 al presidio ospedaliero di Cetraro; 0 all’Ospedale da Campo; 6 in terapia intensiva, 6.641 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 15.552 (15.023 guariti, 529 deceduti); Catanzaro: Casi attivi 1.146 (25 in reparto all’AO di Catanzaro; 6 in reparto al presidio di Lamezia Terme; 7 in reparto all’AOU Mater Domini; 4 in terapia intensiva; 1104 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 8.800 (8.662 guariti, 138 deceduti); Crotone: Casi attivi 442 (20 in reparto; 422 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 5.962 (5.868 guariti, 94 deceduti);Vibo Valentia: Casi attivi 206 (8 ricoverati, 198 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 5.176 (5.086 guariti, 90 deceduti); Reggio Calabria: Casi attivi 1.141 (61 in reparto all’AO di Reggio Calabria; 16 in reparto al P.O di Gioia Tauro; 7 in terapia intensiva; 1.057 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 21.362 (21.046 guariti, 316 deceduti).