Ad Amendolara sarà inaugurata una nuova sede

Italia del Meridione mette sempre di più radici nell’alto Jonio cosentino, a conferma di ciò Andrea Renne già Commissario cittadino ad interim di Amendolara e referente della direzione provinciale di Cosenza, è stato nominato dal Segretario provinciale Emilio De Bartolo, responsabile Alto Jonio per la direzione provinciale Idm. Partecipazione e confronto sui temi della politica e del sociale sono state le bandiere che, grazie all’impegno profuso e all’organizzazione dal neoeletto Andrea Renne, hanno sventolato a Trebisacce, Oriolo, Amendolara e Canna. Tante le presenze qualificate, a partire dai Sindaci IdM di Canna e Nocara, Paolo Stigliano e Maria Antonietta Pandolfi che insieme a tanti cittadini, simpatizzanti e militanti del Movimento, si sono resi protagonisti di interessanti e qualificati dibattiti. 

A Canna l’ultimo di una serie di appuntamenti, che hanno visto protagonista il Movimento, capeggiato dal Segretario Federale Orlandino Greco che nei vari incontri ha rimarcato la necessità di ritornare sui territori e l’importanza della militanza, elementi che contraddistinguono sin dalla nascita L’Italia del Meridione. Italia del Meridione è ormai una vera e propria realtà nell’alto Jonio cosentino ed è considerato sempre di più un soggetto politico ben definito e pronto ad imporsi non soltanto nel panorama calabrese, in virtù anche delle prossime elezioni regionali, ma anche nazionale. Molte le battaglie portate avanti in questi anni e che negli ultimi mesi hanno visto la presenza del Movimento sempre più determinate. Lo stesso Renne si è fatto portavoce di una serie d’iniziative importanti e necessarie per il proprio territorio, dalla riapertura dell’Ospedale di Trebisacce alla campagna contro la realizzazione del Distretto sanitario Alto Jonio, dall’implementazione dei centri vaccinali e alla messa luce dei continui e ormai atavici disservizi nella sanità, ma sostenendo anche l’esigenza/urgenza di realizzare un sistema di trasporti su ferro che faccia finalmente uscire dall’isolamento questa parte di territorio, per tanti anni abbandonato e dimenticato.  “Ed è soltanto l’inizio – afferma il responsabile dell’Alto Jonio – “Esponenziale ed incessante la crescita del Movimento e proprio per questo, a breve, sarà inaugurata ad Amendolara una sede che diventerà punto di riferimento per tutto l’Alto Jonio cosentino”. E nella chiusa: “Conoscenza e ascolto per una politica fatta di azione e soluzioni e che ci vedrà in prima linea in tutte quelle che saranno le prossime competizioni elettori, dalle regionali alle comunali, con una propria lista”.

Riceviamo e pubblichiamo