A bordo anche una donna e un bambino. Si procede con i tamponi

06 GIU, CARIATI – Sbarco di migranti sulla costa ionica cosentina. All’alba, 56 persone tutte di nazionalità iraniana sono approdate a Cariati a bordo di una barca a vela.


    Si tratta in maggioranza di giovani uomini e solo di una donna e un bambino.
    Sul posto sono intervenuti mezzi e uomini di Polizia di Stato, Guardia costiera, Guardia di finanza e carabinieri, i medici del servizio 118 e il vicesindaco di Cariati, Ines Scalioti. Si è reso necessario anche l’intervento di un interprete, giunto sul posto per tentare di raccogliere informazioni dai migranti che in un primo momento si sono rifiutati di parlare.
    L’imbarcazione utilizzata è stata condotta nel porto di Cariati.
    La Polizia di Stato ha attivato anche le ricerche in tutto il territorio di eventuali altri migranti e degli scafisti che potrebbero essere fuggiti appena dopo lo sbarco. I cittadini iraniani sono stati tutti trasferiti nei locali del mercato ittico di Cariati per procedere all’identificazione , alle visite mediche e ai tamponi orofaringei per escludere l’eventuale contagio da Covid 19.