Positivi raddoppiati rispetto a ieri in Calabria, sono 66 (erano 32), con 2.416 tamponi eseguiti e nessun decesso perché quello che è stato conteggiato oggi, avvenuto a domicilio, risale al 4 maggio scorso ed è stato comunicato dall’Asp di Cosenza che lo ha rilevato tramite il flusso delle schede Istat. Il totale delle vittime dall’inizio della pandemia sale, pertanto, a 1.214.

In crescita anche il tasso percentuale tamponi e positivi che tocca il 2,73 dopo il calo di ieri. Calano i ricoveri nei reparti, -8 (140), mentre rimangono stabili i degenti della terapia intensiva. Sono 411 in più i guariti (59.717), diminuiscono di 338 unità gli isolati a domicilio (7.267) e si registra un – 346 tra gli attualmente positivi che rimangono .7.417. In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti è pari a 903.303 e le persone risultate positive al Coronavirus sono 68.348. 
Sono questi i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende sanitaria provinciali della Regione Calabria. 
Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: Casi attivi 501 (25 in reparto, 2 in terapia intensiva, 474 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 9700 (9559 guariti, 141 deceduti); Cosenza: Casi attivi 5920 (49 in reparto, 4 in terapia intensiva, 5867 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 16855 (16304 guariti, 551 deceduti); Crotone: Casi attivi 116 (11 in reparto, 0 in terapia intensiva, 105 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 6410 (6311 guariti, 99 deceduti); Reggio Calabria: Casi attivi 645 (48 in reparto, 4 in terapia intensiva, 593 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 22283 (21951 guariti, 332 deceduti); Vibo Valentia: Casi attivi 169 (7 in reparto, 0 in terapia intensiva, 162 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 5341 (5250 guariti, 91 deceduti).