Al via la stesura del piano faunistico venatorio regionale La Regione Calabria, su iniziativa del dipartimento Agricoltura, ha affidato – tramite il mercato elettronico della pubblica amministrazione – l’incarico di aggiornare e coordinare i piani faunistici provinciali e di redigere quello regionale, che sarà valido per il periodo 2021-2026 e che andrà a colmare un vuoto che si protraeva da oltre 20 anni.

«Finalmente – afferma l’assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca Gianluca Gallo –, la Calabria si doterà di un nuovo piano faunistico. Negli anni passati, per gestire l’attività venatoria sono state necessarie una serie di proroghe al vecchio piano, che però non era più al passo con le esigenze dei territori. Oggi iniziamo a stendere le linee guida per regolamentare e rilanciare il settore, nel rispetto assoluto delle normative vigenti e con la massima considerazione per le aspettative di tutte le parti: agricoltori, allevatori, cacciatori ed associazioni ambientaliste».

«Si partirà – aggiunge Gallo – dall’aggiornamento dei piani faunistici provinciali, che sono propedeutici alla stesura del piano regionale Quest’ultimo è finalizzato tra le altre cose a una pianificazione generale del territorio agro-silvo pastorale calabrese ed alla relativa valutazione di incidenza ambientale». I lavori di studio e di programmazione – conclude Gallo – procederanno in maniera rapida: il piano, stando al cronoprogramma elaborato dal dipartimento, sarà pronto entro fine anno».