CO-PROTAGONISTA CON CALABRIA AD EXPO DUBAI 2020

VENERDÌ 5 PINA AMARELLI SU EAT PARADE TG2

03 NOV, CORIGLIANO-ROSSANO – Corigliano – Rossano viaggia sul Freccia Magazine, la rivista mensile del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiano distribuito gratuitamente ai passeggeri. L’esperienza imprenditoriale e familiare Amarelli che rappresenterà il Made in Calabria all’Expo 2020 di Dubai, fino al 31 marzo 2022 negli Emirati Arabi Uniti, è protagonista del ricco numero di novembre.

La bellezza unisce le persone. È il claim con il quale l’Italia si presenterà a Dubai, anche attraverso i fotogrammi ed immagini raccolti da Gabriele Salvatores per raccontare la bellezza delle regioni al Padiglione del Belpaese. Tra questi frame c’è anche l’impresa culturale Amarelli, tra i marcatori identitari della Calabria, che nei giorni scorsi è stata citata anche nelle colonne de Il Sole 24 Ore nell’ambito di un servizio dedicato al cambio di presidenza dell’Associazione Les Hènokiens, il sodalizio che raggruppa esclusivamente società familiari che hanno almeno 200 anni di storia e che ha annoverato tra le sue guide anche Pina Amarelli.

Quest’ultima, venerdì 5 alle ore 13,30, sarà protagonista su Tg2 Eat Parade con il suo volume edito da Rubbettino, AMARELLI – UNA STORIA DI INNOVAZIONE. Probabili repliche saranno trasmesse sabato 6, dopo mezzanotte e venerdì 12 novembre alle 3 di mattina, in diretta e in differita su www.raiplay.it o sulla app rai play e, in seguito, sul sito www.tg2.rai.it nella sezione rubriche/eat parade.

Per conoscere la storia dell’oro nero di Calabria – si legge a pagina 73 di La Freccia Magazine i cui contenuti sono condivisi anche attraverso il canale Telegram ed i profili Twitter – bisogna partire dal Museo della liquirizia Giorgio Amarelli a Rossano, in provincia di Cosenza, uno dei pochi esempi al mondo di questo genere. Il museo si trova infatti all’interno dello stabilimento produttivo della famiglia Amarelli: qui, fra oggetti del passato ed etichette d’epoca, si può scoprire la storia di un’esperienza di vita e lavoro cominciata nel 1731 e continuata nel tempo.