“Poter riportare dopo tanti anni un arrivo di tappa del Giro d’Italia a Scalea è motivo di grande orgoglio per tutta la città”. Queste le parole a caldo del sindaco , Giacomo Perrotta, a poche ore dall’ufficialità dell’evento.  

“Siamo felici che Scalea sia protagonista del Giro d’Italia 2022 – ha continuato Perrotta -. Ci piace pensare che questo passaggio della carovana rosa sia anche un segnale di speranza e di rinascita. Sicuramente sarà una straordinaria occasione per accogliere campioni di tutto il mondo e promuovere il territorio, di fronte ai media internazionali. Siamo certi che questo evento, e tutto il programma di attività che, a breve, si metterà in campo – ha asserito il primo cittadino di Scalea – daranno ampia visibilità a tutta la Riviera dei Cedri e alle attività turistiche del territorio. Torre Talao si tingerà di rosa così come tutta la Riviera, ‘’Porta della Calabria’’. È un’occasione che Scalea non ha voluto perdere e sarà un onore ospitare un arrivo di Tappa dello storico ed amato Giro d’Italia, giunto alla sua 105ma edizione”. La carovana rosa attraverserà uno dei territori più belli del Mediterraneo, passando dallo splendido mare della Costa ai monti del Parco Nazionale del Pollino. “Fondamentale – ha detto Giacomo Perrotta – sarà la sinergia tra comune di Scalea, Ecotur, Parco Nazionale del Pollino e Regione Calabria. Il Giro d’Italia non è solo corsa sportiva, ma anche un viaggio nei paesaggi, nel territorio, nelle comunità. Intercettare uno degli eventi sportivi più importanti a livello internazionale – conclude il sindaco Perrotta – significa anche promozione di dimensione globale. Scalea, la Riviera dei Cedri ed il Parco Nazionale del Pollino danno il benvenuto al Giro d’Italia”.

La Calabria e la costa tirrenica in particolare tornano, quindi, protagoniste di un evento che catalizza l’attenzione di un vasto pubblico di amanti del ciclismo. Soddisfazione e ilarità stanno caratterizzando, in queste ore, gli animi dei cittadini di Scalea che ancora ricordano gli arrivi, in volata, dei campioni mondiali di uno sport tanto amato. La voglia di rinascita e riscatto parte anche da manifestazioni come il Giro d’Italia che porteranno lustro e visibilità ad un territorio tra i più belli e apprezzati della Calabria.

Il tour, come è noto, prenderà il via il 6 maggio 2022 da Budapest. Di comune accordo con il governo ungherese, si è deciso di riproporre l’iniziale partenza prevista per il Giro del 2020, poi annullata a causa della pandemia. Dopo altre due tappe in territorio magiaro, la carovana rosa tornerà in Italia, precisamente in Sicilia. Primo giorno di riposo lunedì 9 maggio, seguito da alcune tappe sull’isola. I ciclisti attraverseranno, poi, lo Stretto di Messina fino ad arrivare a Reggio Calabria. Da qui, la tappa che va da Palmi a Scalea.

M.C.S.