19.9 C
Cosenza
martedì, Giugno 18, 2024
spot_img

Sanità: Cassano resta fuori dagli investimenti per le nuove attrezzature diagnostiche.

02 FEB, CASSANO IONIO – 59 apparecchiature da sostituire e 23 da potenziare per un investimento complessivo di 86 milioni di euro, nell’ambito della programmazione prevista dal ministero della salute nel PNRR. Saranno acquistate nuove tac, risonanze magnetiche, mammografi, acceleratori lineari, angiografi e gamma camera. Spulciando l’elenco dei presidi ospedalieri e territoriali nei quali arriveranno le nuove grandi apparecchiature, ancora un volta Cassano resta fuori. Lo sostiene Francesco Garofalo, del comitato spontaneo di cittadini in difesa per il diritto alla salute della città delle terme. Ricordo, che da più tempo, avevamo fatto richiesta acchè la radiologia del locale poliambulatorio, venisse dotata di uno strumento essenziale quale il mammografo, al fine di consentire alle donne in particolare, di poter effettuare l’esame nel proprio comune di residenza. Prendiamo atto – prosegue Garofalo -, che ai toni trionfalistici sugli investimenti annunciati, i cittadini residenti, devono far ricorso ad altre strutture. Continua per i cassanesi, l’emigrazione sanitaria a cui purtroppo sono stati da sempre abituati. Tutto questo – rimarca -, al di la degli slogan e delle uscite pubbliche delle ultime settimane, chiare le responsabilità delle istituzioni preposte, soprattutto quelle che si prestano a giochi con il solo fine di oscurare le sacrosante battaglie di comitati civici, che portano avanti sul territorio, a cui è sempre mancata un’attività di confronto e di partecipazione dal basso dei problemi, che quotidianamente la povera gente segnala, al fine di vedersi garantiti i diritti e i livelli essenziali di assistenza come già avviene, in altre parti del Paese.  

Leggi Anche

Stay Connected

3,912FollowerSegui
21,800IscrittiIscriviti
- Advertisement -spot_img

In Primo Piano