7.6 C
Cosenza
giovedì, Aprile 25, 2024
spot_img

Progetto nazionale “InnovaMenti”: l’IC di Praia a Mare ancora una volta protagonista a livello nazionale con la scuola dell’Infanzia

03 GIU, PRAIA A MARE (CS) – Questa volta è la scuola dell’Infanzia dell’IC di Praia a Mare la protagonista indiscussa a livello nazionale, è stata, infatti,  selezionata tra tutte le scuole della Calabria nell’ambito del progetto nazionale del Ministero dell’Istruzione, “InnovaMenti”,  progetto dedicato alla diffusione delle metodologie didattiche innovative e curato dalle Equipe Formative Territoriali Nazionali. La scuola dell’Infanzia dell’IC di Praia a Mare- plesso Aieta, è stata scelta per aver realizzato un “Hackathon… per l’infiorata” in cui è stata utilizzata proprio questa innovativa metodologia didattica, pertanto, il prossimo 6 giugno le docenti dell’IC parteciperanno all’evento “InnovaMentiInFesta/Kids” che si svolgerà online alle ore 10,00. Durante l’evento, al quale saranno collegate oltre 200 classi di tutta Italia, tra Infanzia e Primaria, la referente della scuola dell’Infanzia, la docente Gemma Capicotto, interverrà per condividere l’esperienza svolta con i propri alunni, mostrando la documentazione social della metodologia hackathon utilizzata, che si configura come una sfida collettiva, ma strettamente legata a dinamiche collaborative. Come spiega la Capicotto “il percorso è iniziato con la scelta del soggetto del mosaico quindi una gara fra due squadre di bambini; nel primo step è stata fatta la proposta del soggetto del tema dell’Infiorata, da parte delle due squadre, nel secondo step il “disegno preparatorio”, nel terzo step  il modello in 3D analogico del bozzetto con la tecnica della piegatura della carta; il tutto è terminato con lo “spetalamento” dei fiori, nel cortile della scuola e con la posa in opera dei petali. Abbiamo pensato – puntualizza la docente- di lanciare ai bambini una sfida ispirata alla metodologia hackathon per diversi motivi: perché facilita l’apprendimento, stimola la creatività e la partecipazione, aumenta l’autostima e la motivazione, favorisce l’inclusione, agisce sulla componente emotiva.”

“La metodologia hackathon”- continua la Capicotto- “prevede una premialità e un vincitore, ma vista l’età dei bambini si è ritenuto opportuno prevedere premi per entrambe le squadre, consistenti in “fiori medaglie”.

Soddisfatta per l’ulteriore traguardo raggiunto dall’IC la dirigente Patrizia Granato che si è complimentata con i suoi docenti, di tutti gli ordini di scuola, che numerosissimi hanno partecipato al progetto Innovamenti,  per gli eccellenti lavori realizzati  e per i molteplici badge conquistati nel corso delle sfide lanciate attraverso i cinque percorsi didattici proposti  (gamification, inquiry based learning (IBL), storytelling, tinkering e hackathon). -“E’ solo con la professionalità, la competenza, la passione, la determinazione e la collaborazione che si ottengono grandi successi come in questo caso”- sottolinea entusiasta la dirigente Granato.

Leggi Anche

Stay Connected

3,912FollowerSegui
21,600IscrittiIscriviti
- Advertisement -spot_img

In Primo Piano