24.9 C
Cosenza
martedì, Giugno 25, 2024
spot_img

‘Una ragazza per il cinema’, la finalista regionale Drusy Caputo si scaglia contro il bullismo

11 LUG, COSENZA – Ieri, domenica 10 luglio 2022, presso il Piper a Sellia Marina, si è tenuta la settima selezione del concorso ‘Una ragazza per il cinema’, organizzato in Calabria dall’agente Massimo Spanò. Fra le partecipanti all’evento vi è stata anche Drusiana Caputo. La 22enne lametina ha sfoggiato coroncina e fascia in quanto già qualificata per la finale regionale. La ragazza si è resa protagonista di un momento molto intenso e profondo.

Dopo la prima uscita, la presentatrice della serata, l’attrice e regista Tania Romeo ha dato la parola a tutte le miss. Quando è arrivato il momento di Drusy, la lametina ha deciso di aprirsi e raccontare aspetti di sé molto particolari. Con coraggio la 22enne ha raccontato che, in passato, è stata vittima di bullismo e ha voluto lanciare un messaggio con l’intento di sensibilizzare verso questo fenomeno nella speranza che possa essere eliminato. Inoltre, la bella fotomodella ha dichiarato di essere affetta da una malattia autoimmune come il LES.

Sfilare per Drusiana ha un significato particolare come da lei stessa sottolineato nel corso della serata. Le permette, infatti, di aumentare la propria autostima. La lametina ha poi evidenziato di avere le idee molto chiare: la bellezza infatti svanisce, ciò che conta realmente nella vita è come si ragiona.

Drusy si definisce come una persona seria e riservata, con la testa sulle spalle e ha il desiderio di rappresentare al meglio Lamezia Terme e, in generale, tutta la Calabria.

Presente, in qualità di giurato, il regista e stuntman Angelo Chiarella che in autunno inizierà un nuovo progetto riguardante un film. Chiarella ha scelto tutte le miss presenti e, quindi, anche Drusy per prendere parte al nuovo lavoro che rappresenterà un’occasione di crescita.

Leggi Anche

Stay Connected

3,912FollowerSegui
21,800IscrittiIscriviti
- Advertisement -spot_img

In Primo Piano