San Ferdinando. Maltrattava una anziana donna, badante straniera arrestata dai carabinieri

La 36enne, in diverse occasioni, avrebbe abbandonato la sera la donna in casa per far rientro in tarda mattinata

0
150

San Ferdinando (Rc). Una donna 36enne di nazionalità georgiana, ritenuta responsabile di maltrattamenti in famiglia e abbandono di persona incapace, è stata tratta in arresto. Il provvedimento scaturisce dagli esiti di un’attività d’indagine svolta dai carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro (Rc), i quali hanno documentato i maltrattamenti e le reiterate condotte violente, commessi in poco meno di due mesi, nei confronti di un’anziana 88enne di San Ferdinando che veniva assistita per motivi di salute. La 36enne, assunta come collaboratrice domestica, con la possibilità di occupare una stanza dell’abitazione e trasferirvi il proprio domicilio, in diverse occasioni, avrebbe abbandonato la sera la donna in casa per far rientro in tarda mattinata, incurante delle condizioni della persona a lei affidata, impossibilitata a muoversi e sprovvista di cibo e acqua. I familiari, che hanno continuato comunque ad occuparsi dell’anziana donna, si sono accorti del repentino peggioramento delle condizioni di salute e insospettiti hanno avvisato i carabinieri che, attraverso i sistemi di video sorveglianza installati all’interno dell’abitazione, sono riusciti ad aver un quadro completo di cosa stesse accadendo. Nel corso delle indagini dei militari dell’Arma sono stati anche registrati episodi di violenza fisica ai danni dell’anziana che, per tutto il periodo, ha subito senza alcuna possibilità di reagire. La badante è stata rintracciata e tratta in arresto in provincia di Pordenone, dove nel frattempo era stata assunta regolarmente da un’altra anziana.