In Italia morte 365 mamme su 4,4 milioni di bimbi nati

0
145

Nel periodo 2011-2019 la mortalità materna media in Sicilia è stata di 13,1 decessi ogni 100 mila nati vivi, pari a circa tre volte e mezzo rispetto a quella registrata in Toscana (3,6). È uno dei dati derivanti dall’Italian Obstetric Surveillance System (ItOSS) dell’Istituto Superiore di Sanità.
Complessivamente dal 2011 al 2019 si sono verificati in Italia 365 morti materne durante la gravidanza o nei 42 giorni successivi al parto su un totale di quasi 4,4 milioni di nati.
Il numero maggiore di decessi si è verificato in Campania: 53 su 461 mila bimbi nati. Segue la Lombardia (52 decessi), dove però è avvenuto anche il maggior numero di parti (753.540). Poi la Sicilia, con 51 decessi su 388mila parti.
La Toscana è la regione più sicura con 3,6 morti per 100mila nati; seguono le province autonome di Trento e Bolzano (rispettivamente a 4,6 e 4,2). Lombardia, Veneto, Marche, Lazio, Abruzzo, Puglia hanno tassi compresi tra 6 e 7 decessi per 100 mila.
Valori elevati, oltre che in Sicilia, anche in Sardegna (12,2 decessi per 100mila nati) e Campania (11,5). Tassi sopra i 10 decessi per 100mila anche in Liguria, Friuli-Venezia Giulia, Valle d’Aosta e Molise.