Rinnovati il Consiglio di amministrazione e il Comitato scientifico

Il Museo civico di Taverna ha ottenuto l’accreditamento al Sistema museale nazionale rete tra i luoghi di cultura più importanti d’Italia. E’ quanto rende noto un comunicato dell’istituzione del comune del Catanzarese che ha dato i natali al Cavalier calabrese tra i protagonisti dell’arte pittorica del Seicento italiano.

“L’importante atto deliberativo, curato e e ottenuto dal direttore Giuseppe Valentino attraverso un periodo di alta formazione espletato in seno alla Fondazione Scuola dei Beni e delle Attività Culturali della competente Direzione Generale Mibact – è detto in un comunicato – è coinciso con il rinnovo degli organi istituzionali del Museo, Consiglio di Amministrazione e Comitato Scientifico, sancito dal Consiglio comunale di Taverna presieduto dal Sindaco Sebastiano Tarantino.
    A presiedere il Cda del museo sarà Virgilio Piccari, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, “ciò al fine – riporta il comunicato – di creare una proficua sinergia tra le due istituzioni calabresi e implementare maggiormente i progetti aventi come obiettivo la cultura mediterranea”.
    Consiglieri dell’organo amministrativo sono Giuseppe Pascuzzi (per la maggioranza comunale), Eugenio Canino (per la minoranza), Antonella Amelio, Sebastiano Angotti, Salvatore Conte, Walter D’Aquino, Elisabetta Lombardo, Maria Madia e Carmine Sanzi.
    “Con l’intento di consolidare la valenza istituzionale del Museo Civico di Taverna e la sua apertura extraterritoriale – è detto ancora nel comunicato – sono stati altresì nominati quali membri del Comitato scientifico: Giovanna Capitelli dell’Università Roma Tre, Giuseppe Porzio dell’Università degli Studi L’Orientale di Napoli e Keith Sciberras dell’Università di Malta. Anche in questo caso, oltre ai rappresentanti istituzionali, collaboreranno direttamente alla programmazione dell’organo presieduto dal Direttore del museo, i componenti locali Bruno Bevacqua e il sacerdote don Salvatore Scalise.