Il rinvio delle prossime elezioni comunali, lo accettiamo e comprendiamo con la consapevolezza che in tale contesto ďi pandemia, certamente sarebbe stato leso il confronto democratico.
Ma noi non ci fermiamo, perché ci crediamo!
Ieri si è tenuto l’ennesimo
incontro programmatico coordinato dall’assessore De Cicco Francesco con la partecipazione del consigliere Pasquale Sconosciuto, dell’Avvocato Senatore Francesco Molinari presidente dell’associazione “Calabria terra libera”, dell’Avvocato Antonio Sanvito presidente del comitato spontaneo “SOS minori”, dell’ingegnere Stanislao Colacino, del Dottor Paolo Spadafora dell’associazione “Briganti per Cosenza”, con il movimento Popolo delle Partite Iva, Luigi Lupo con Cosenza prima di tutto, Mazzei Domenico presidente di un associazione per l’autismo, la commercialista Giannoccari Vincenza, Francesco Nardi associazione INAP, Alessia Zardetto presidente associazione randagismo

All’ordine del giorno Una Smart City per una citta ecosostenibile.

Far diventare e completare il percorso che deve rendere Cosenza una città sostenibile, sarà la stella polare che dovrà  guidare tutte le attività della nostra futura amministrazione e, per realizzarla, la città dovrà essere Smart.
Per questo, il nostro impegno sarà creare una amministrazione che lavorerà al servizio dei cittadini, a cominciare dai più deboli.
Una città fluida, amica, connessa, intelligente, semplice, ed  in cui devono emergere, dalle innovazioni visibili date dall’integrazioni delle nuove tecnologie digitali.
Con servizi fruibili a tutti i cittadini e a chi verrà a visitarla.
Una città in cui  dovrà  essere  sostanziale la  differenza tra il “prima” ed il “dopo”. Una nuova amministrazione, vicina e che si prenderà cura dei propri cittadini e che riesca, cioè, a far percepire a tutti   – visitatori compresi –  che si ha una “visione” del proprio futuro.
Per far questo, la città che immaginiamo sarà smart ed  inciderà positivamente sulla qualità della vita di ogni cittadino e  con uno sguardo a quell’Europa ed i suoi impegni progettuali nella prospettiva del nuovo quadro finanziario pluriennale per una società pienamente green. Una amministrazione, per esempio, che  sia capace di recuperare gli spazi abbondanti, così come gli immobili inutilizzati e, attraverso un’iniziativa creativa e interdisciplinare, li renda spazi di incontro per progettare modi di vivere futuri e capaci di essere crocevia tra arte, cultura, inclusione sociale, scienza e tecnologia, per una società pienamente green.

Nell’ incontro programmatico che si terrà la prossima settima
continueremo a sviluppare e approfondire altri punti del programma.
Un programma che mette al centro il cittadino, con un amministrazione vicina ednal servizio del cittadino.
Vi terremo aggiornati, noi non molliamo, perché ci crediamo!!!