I nuovi positivi sono 477, rapporto con tamponi al 13%

10 APR, CATANZARO – Non si arresta la crescita dei ricoveri da Covid in Calabria. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 7 nuovi ingressi in area medica (472) con un tasso di occupazione dei posti letto che sale al 50%, 10 punti in più della soglia di saturazione.

Calano di uno, invece, i ricoverati in terapia intensiva (38) con un tasso di occupazione del 25%, 5 punti sotto il livello critico. Anche i nuovi positivi si mantengono su livelli alti (477) con un rapporto tamponi-positivi del 13,18%. Sette le vittime (897). Gli isolati a domicilio crescono di 356 (11.899) e 108 sono i nuovi guariti (37.782). I casi attivi salgono dai 12.047 di ieri ai 12.409 di oggi. Anche oggi le province con il maggior numero di casi sono Cosenza (141) e Catanzaro (133), seguite da Reggio Calabria (119), Crotone (46) e Vibo Valentia (37). Sono i dati del dipartimento Tutela della Salute.
    Territorialmente, da inizio pandemia, i casi positivi sono distribuiti a: Cosenza: casi attivi 6.317 (133 in reparto Azienda ospedaliera di Cosenza; 22 in reparto al presidio di Rossano;14 al presidio ospedaliero di Acri; 22 al presidio ospedaliero di Cetraro; 0 all’ospedale da Campo; 17 in terapia intensiva, 6.109 in isolamento domiciliare); casi chiusi 9.853 (9.452 guariti, 401 deceduti). Catanzaro: casi attivi 2.886 (60 in reparto all’Azienda ospedaliera di Catanzaro; 11 in reparto al presidio di Lamezia Terme; 30 in reparto all’Azienda ospedaliera universitaria Mater Domini; 13 in terapia intensiva; 2.772 in isolamento domiciliare); casi chiusi 4.734 (4.626 guariti, 108 deceduti). Crotone: casi attivi 1.071 (43 in reparto; 1028 in isolamento domiciliare); casi chiusi 3.511 (3.451 guariti, 60 deceduti). Vibo Valentia: casi attivi 476 (16 ricoverati, 460 in isolamento domiciliare); casi chiusi 4.059 (3.986 guariti, 73 deceduti). Reggio Calabria: casi attivi 1598 (103 in reparto all’Azienda ospedaliera di Reggio Calabria; 18 in reparto al presidio ospedaliero di Gioia Tauro; 8 in terapia intensiva; 1.469 in isolamento domiciliare); casi chiusi 16.213 (15.958 guariti, 255 deceduti). Altra Regione o stato estero: casi attivi 61 (61 in isolamento domiciliare); casi chiusi 309 (309 guariti).