IN DIFESA PER IL DIRITTO ALLA SALUTE

DI CASSANO ALL’IONIO(COSENZA)

Apprendiamo della visita nel Comune di Cassano del Commissario dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza. Nella piena collaborazione – afferma Francesco Garofalo, portavoce del comitato -, con i vertici dell’Asp, ed in particolare con il direttore del distretto jonio -nord, rinnoviamo le nostre reiterate richieste ad oggi, tutte disattese, al fine di migliorare la precaria offerta sanitaria su tutto il territorio di Cassano, da un quarantennio mortificato da ogni atto di indirizzo di riorganizzazione della rete ospedaliera, della medicina territoriale e dei poliambulatori.

Vale per tutti – rimarca Garofalo -, la mancata apertura del locale ospedale, autentica cattedrale nel deserto e di sperpero di denaro pubblico. In questo particolare frangente, atteso il momento che viviamo, per la grave crisi pandemica, rinnoviamo al Commissario dell’Asp di Cosenza, la richiesta di ascoltare la voce della popolazione, che evidentemente esercita la cittadinanzattiva, attraverso un comitato composto da cittadini, esponenti del sindacato, del mondo dell’associazionismo, del volontariato ed ex amministratori. Cassano – conclude Garofalo -, ha bisogno di atti concreti e il Commissario è chiamato a fare chiarezza sull’atto aziendale di recente approvato e contestato tra l’altro, da CGIL – CISL e UIL. Cosa prevede per Cassano? Una domanda a cui non può assolutamente eludere.