Zona rossa, arancione o gialla che sia, stare bene col proprio corpo è prerogativa essenziale. Aldilà di come si possa prospettare la nostra prossima estate, la soluzione è sempre quella di una sana alimentazione per poter stare bene -oltre che a livello fisico- anche a livello mentale.

“Mens sana in corpore sano”, proferivano saggiamente i latini.

Proprio così, riprendere in mano la situazione specie in momenti come questi, dove pare parecchio sfuggita, è cosa da mettere in cima alla lista.

Certo, questa lista sarà lunga di tanti buoni propositi. Ma quanti di questi siamo in grado di raggiungere e perseguire con costanza?

I consigli dell’esperta Roberta Aiello, ci aiutano a scoprire ciò che è giusto e ciò che non lo è, nella nostra alimentazione quotidiana e nel nostro stile di vita.

“Con i miei pazienti, durante le nostre chiacchierate, spiego che salvo alcune patologie, eliminare completamente un alimento, pesarsi in continuazione, controllare le calorie di ogni singolo boccone ingerito è stressante. Ecco perché il più delle volte le persone rinunciano a seguire uno stile di vita sano ed equilibrato a favore di diete drastiche con restrizioni spesso dannose ma dai rapidi risultati. E i social o la televisione in questo non ci aiutano…basta andare sui profili social di molte influencer per vedere fisici mozzafiato e senza un filo di pancetta. Ma è davvero così difficile seguire un piano alimentare equilibrato? Anche in questo caso la mia risposta è NO. Per la maggior parte delle persone l’obiettivo è quello di arrivare all’estate con un fisico tonico e asciutto. Se questo era un obiettivo prettamente femminile, oggi non è lo più. Sono soprattutto i maschietti a desiderare una forma fisica invidiabile. Come facciamo a mangiare durante le feste e nello stesso tempo a permetterci di indossare senza troppi problemi un bikini? La risposta è alquanto semplice: sport e sana alimentazione. Mangiare con moderazione, senza esagerare e fare un po’ di attività fisica aiuterà il nostro corpo a mantenersi attivo. Ma gli “sgarri” sono consentiti? Si! Se sentiamo il bisogno o la necessità di assaggiare qualche pezzetto di cioccolato o una fetta di dolce in più dobbiamo soddisfare questa voglia senza sentirci in colpa. Cerchiamo soltanto di limitare queste occasioni senza farle diventare un’abitudine. Importante è che dopo lo sgarro si torni ad una sana alimentazione. Altro punto è cercare di non saltare i pasti. Un pensiero comune è quello di mangiare solo due volte al giorno (pranzo e cena) in modo da ridurre le famose calorie introdotte. Niente di più sbagliato! Saltare i pasti non farà altro che portarci a mangiare di più. Iniziamo la giornata con una ricca colazione composta da carboidrati integrali (cereali, fette biscottate, pane), proteine (latte o yogurt), frutta e semi oleosi (frutta secca). Continuiamo con un pranzo che nei miei piani alimentari comprende sempre un primo, un secondo e un contorno oppure per i più “veloci” un piatto unico. Ed infine, terminiamo la giornata con una cena leggera costituita da un secondo e da un contorno. La giornata possiamo arricchirla inserendo lo spuntino mattutino e/o pomeridiano in cui prevale la frutta. Non dimentichiamo di bere. L’idratazione è fondamentale per il buon funzionamento del nostro organismo. Sapevate che “alcuni attacchi di fame” possono essere invece dovuti a una scarsa idratazione? I centri della fame e della sete nel nostro cervello sono molto vicini, tanto da non riuscire a distinguere i segnali. Ecco perchè quando ai miei pazienti viene voglia di cibo, io, consiglio di bere. Altra buona abitudine per arrivare in forma all’estate è consumare molta frutta e verdura, non dimentichiamoci della fibra che favorisce il senso di sazietà. Non meno importante della dieta è lo sport. In questo periodo, data la chiusura delle palestre, essere sedentari è diventato quasi un “modus operandi”. Basta!!! Basta con le scuse. Se non possiamo andare in palestra, camminiamo. Bastano 30 minuti al giorno per attivare il nostro metabolismo. Inoltre non dobbiamo dimenticare che lo sport è un ottimo rimedio contro lo stress. Ricorda che non esistono alimenti “magici” che bruciano calorie o grassi. Non esistono diete miracolose, bibite dimagranti, che ci permettono di perdere peso rapidamente. Come ogni cosa nella vita anche la dieta ha bisogno di tempo. Solo con i sacrifici possiamo raggiungere i nostri obiettivi ma soprattutto mantenerli nel tempo.”

Rimettersi in forma dunque si può. 

Volontà e costanza a colazione e perseveranza e buon senso a cena.

Come contorno un bel po’ di sport -all’aria aperta- non guasta! 

GC