L’assessore regionale De Caprio ha presenziato alla piantumazione

27 MAG, GIRIFALCO – L’albero della legalità ha trovato la sua allocazione nel giardino della scuola dell’infanzia nel plesso Bufalello di Girifalco. “La quercia – riferisce una nota – simbolo di giustizia e coraggio, ha messo radici lì dove crescono le radici della comunità”.

Per questo motivo l’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Pietrantonio Cristofaro, ha voluto celebrare il momento con una figura simbolo della legalità, l’assessore regionale all’Ambiente Sergio De Caprio, presente all’iniziativa “La via della legalità”.
    Accompagnato dal consigliere regionale Flora Sculco, “capitano Ultimo” ha preso parte ai due momenti dell’iniziativa, promossa dal vicesindaco con delega alla Legalità Alessia Burdino, e dal consigliere comunale con delega alla Pubblica Istruzione Delia Ielapi.
    Il primo momento si è svolto nel giardino della scuola dell’infanzia dove è stato piantato l’albero dopo gli interventi del sindaco Pietrantonio Cristofaro, del vicesindaco, del dirigente scolastico dello “Scopelliti” Raoul Elia e della referente all’Ambiente Rosanna Defilippo, che ha promosso l’iniziativa portata avanti dai carabinieri della Biodiversità che, nei giorni scorsi, hanno consegnato diversi alberi nell’ambito del progetto “L’Albero del Futuro”.
    La seconda parte dell’iniziativa si è svolta, invece, in via dei Papaveri dove l’artista Claudio Chiaravalloti ha, negli anni scorsi, immortalato il volto del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa sulle pareti della cabina Enel divenuta la più bella d’Italia a seguito del concorso #StreetArtChallenge. In questa suggestiva cornice sono stati presentati i lavori degli studenti seguiti dalla docente Lorenza Pavone che li ha illustrati insieme al baby sindaco Nausica Cimino. I lavori sono stati conclusi dall’assessore regionale all’Ambiente Sergio De Caprio.
    “Fondamentale per la riuscita dell’iniziativa – prosegue la nota – , oltre al contributo dei carabinieri della Biodiversità, quello della Pro Loco che, con il tocco artistico di Rocco Stranieri, ha realizzato le ‘panchine della legalità’ collocate in via dei Papaveri e del maestro Franco Ferragina che ha immortalato il volto del capitano Ultimo con il suo falco in un’opera artistica straordinaria”.