COMUNICATO STAMPA

31 MAG, COSENZA – Nonostante le nostre continue richieste, e le nostre continue denunce,  niente è cambiato e, sembra, niente cambierà nell’area dell’autostazione di Cosenza. È proprio il caso di dire :”Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”! Mi riferisco in prima persona all’amministratore delle ferrovie della Calabria! È stato preso un impegno, già da mesi ormai, che riguarda la ristrutturazione di questo sito. Alla responsabilità di quello che potrebbe succedere per questa inadempienza, si aggiunge la responsabilità di non aver creato e mantenuto le condizioni adatte alla produttività, e quindi redditività, di questo sito! A tal riguardo ricordo che tale redditività è interesse di tutti, visto che le ferrovie della Calabria non sono un ente privato! Quindi oltre a creare un grave danno all’utenza, oltre a creare un grave danno al commercio Cosentino, questa stasi, questo immobilismo, crea problemi e danni alle casse della Regione Calabria. Ancora una volta chiediamo che venga fatto quanto promesso  nel più breve tempo possibile. Chiediamo quindi che venga ristrutturato il sito  come dichiarato esplicitamente, in sede comunale a Cosenza, nell’ ottobre del 2020, dal responsabile delle Ferrovie della Calabria Dott. Aristide Vercillo.
Associazione Brutia commercianti. Il presidente Mastrandrea Luigi.