Ai domiciliari un quarantenne di Cosenza

15 GIU, COSENZA – Nascondeva in casa 140 grammi di cocaina con un grado di purezza pari all’89%, come attestato dalle analisi di laboratorio. Un uomo di 40 anni è stato arrestato e posto ai domiciliari, a Cosenza, dai carabinieri del Comando provinciale con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.


    I militari, nell’ambito di una serie di controlli e ispezioni nel centro storico della città, hanno proceduto ad una perquisizione nell’abitazione dell’ uomo che inizialmente ha consegnato spontaneamente 23 grammi di marijuana asserendo di essere un semplice assuntore e sostenendo, inoltre, che quella era l’unica droga presente in casa. La versione fornita non ha convinto i carabinieri che da tempo tenevano sotto osservazione i movimenti intorno all’abitazione e che hanno portato avanti la perquisizione trovando all’interno di un mixer audio la cocaina ad alto grado di purezza che è stata sequestrata ed esaminata dal laboratorio dell’Arma di Vibo Valentia.
    La sostanza stupefacente, tagliata in 700 dosi, avrebbe potuto fruttare sul mercato un introito di circa 13 mila euro.