«La proroga dei termini per regolarizzare le occupazioni degli alloggi pubblici viene incontro alle richieste dei cittadini e dà una risposta efficace all’emergenza abitativa, resa ancora più drammatica dalla pandemia di Covid-19». È quanto dichiara l’assessore alle Politiche abitative, Domenica Catalfamo, dopo l’approvazione in Consiglio regionale della proposta di legge che proroga al 31 dicembre 2021 i termini per la regolarizzazione delle occupazioni senza titolo degli alloggi di edilizia residenziale pubblica.La proposta di legge è stata presentata dai consiglieri regionali Raffaele SainatoAntonio De Caprio e Vito Pitaro, d’intesa con l’assessore Catalfamo, che in merito – di concerto con l’Aterp – aveva assunto un impegno preciso nel corso della riunione dello scorso 15 giugno avvenuta nella Prefettura di Reggio Calabria.«L’emergenza epidemiologica tuttora in atto – spiega Catalfamo – ha impedito a tante persone di utilizzare la finestra temporale, prevista dalla precedente legge regionale, per la legalizzazione della propria posizione abitativa».«Con il prolungamento dei termini al prossimo 31 dicembre – conclude l’assessore –, tutti i nuclei familiari interessati potranno legittimare più agevolmente i rapporti con l’Aterp, indirizzando alla competente Azienda provinciale la domanda di regolarizzazione dei rapporti locativi o quella di permanenza temporanea, senza rischiare di incorrere nella decadenza dal beneficio».