Sequestrati autocarri, liquido in terreno adiacente un torrente

09 LUG, VIBO VALENTIA – Due persone sono state denunciate in stato di libertà dai carabinieri e dai carabinieri forestali a Serra San Bruno a seguito di uno sversamento di “percolato” sul suolo pubblico, in un’area adiacente il torrente Furno. Due autocarri compattatori sono stati posti sotto sequestro assieme al sito dove si è verificato lo sversamento, che dovrà essere successivamente sottoposto a bonifica.

I militari, nell’ambito delle attività di controllo e contrasto agli illeciti ambientali predisposti dall’Arma in collaborazione con la Procura di Vibo Valentia diretta dal Procuratore Camillo Falvo, hanno individuato due compattatori per nettezza urbana di una ditta siciliana risultati inidonei al trasporto di rifiuto umido e indifferenziato.
    Dopo avere verificato che dai mezzi fuoriusciva un grosso quantitativo di percolato, materiale liquido altamente inquinante che si riversava sul suolo, i carabinieri hanno identificato due persone e le hanno denunciate per deposito incontrollato di rifiuti liquidi su suolo in area vincolata paesaggisticamente. Ad aggravare la posizione dei due è stata, in particolare, la presenza, a circa 5 metri dalla fuoriuscita del percolato, del letto del torrente Furno, affluente del fiume Ancinale.