Regione: Consiglio, ok a Osservatorio su disturbi autistici

0
206

Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità la legge con la quale viene istituito l’Osservatorio regionale per giovani e adulti con disturbo dello spettro autistico. “Un organismo – ha affermato la relatrice, Pasqualina Straface, di Forza Italia – con carattere consultivo nei confronti dei soggetti istituzionali e sociali che intendono avvalersene, di monitoraggio delle politiche regionali relative alla sfera socio assistenziale, di sostegno alle persone con disturbo dello spettro autistico e di promozione della diffusione della cultura della salute e della sicurezza in ogni ambiente della vita sociale, promuovendo ed elevando il livello di informazione, comunicazione, partecipazione, formazione, assistenza, controllo e vigilanza in materia, al fine di permettere a tutti i soggetti interessati, il raggiungimento della massima inclusione e garantire pari opportunità di accesso in tutti i campi della vita civile. Tale organismo mira a porsi quale punto di riferimento per le numerose famiglie ed associazioni che necessitano di avvertire più da vicino la presenza ed il conforto morale e specialistico di esperti del settore e facilitare la risoluzione delle tante difficoltà che quotidianamente affrontano in tutti i campi del vivere sociale. Di particolare rilevanza è il compito assegnato dalla presente disposizione normativa a tale organismo che, entro il 31 marzo di ogni anno, è chiamato a produrre al Consiglio regionale un rapporto completo sul lavoro svolto focalizzando l’attenzione sulla formulazione di proposte di intervento immediate e di medio-lungo periodo per promuovere e migliorare le politiche socioassistenziali rivolte ai giovani ed adulti con disturbi dello spettro autistico”. “Un provvedimento sicuramente molto importante – ha detto il consigliere Ernesto Alecci, del Pd – che va ad istituire uno strumento utile per le problematiche delle famiglie che si potrebbero risolvere con una maggiore attenzione da parte delle strutture del Dipartimento Salute”. Considerazioni positive sono state espresse dai consiglieri sia di maggioranza che di opposizione, soprattutto nel riconoscimento del ruolo svolto dall’ex consigliere Valeria Fedele. “L’Osservatorio – ha detto Domenico Giannetta – intende rivolgersi soprattutto alle famiglie. C’è bisogno di monitoraggio, prevenzione, ma soprattutto sostegno. Ed è questo l’aspetto più importante sul quale dobbiamo concentrarci”. La discussione è stata conclusa dalla vice presidente della Giunta, Giusy Princi, che ha definito “importantissimi i dati che andremo a ricevere attraverso l’Osservatorio perché ci consentiranno di intervenire con maggiore tempestività rispetto al passato”.