Al Torneo Italia di Rende brillano gli atleti calabresi

0
300

Un week-end in cui lo squash è stato protagonista, ma anche una tre giorni dedicata alla promozione del territorio ed al turismo. E’ stato questo il “Torneo Italia Squash 2023”, che si è svolto nell’impianto sportivo dello Scorpion di Rende, organizzato dall’Asd Cosenza Squash grazie al bando della Regione Calabria riservato ai grandi eventi sportivi legati al Turismo.

Tre i momenti della manifestazione, tutti legati tra loro:

·    una parte agonistica, giocata, come detto, al centro sportivo Scorpion di Rende;

·    una parte promozionale, che ha visto l’allestimento all’aperto, sull’isola pedonale del MAB di Cosenza, di campi gonfiabili e dei campi a rete di Squash, con istruttori federali che hanno fatto conoscere  lo squash a tantissimi  giovani;

·    una parte turistica, molto apprezzata da giocatori e tecnici provenienti da tutta Italia. Grazie alle bici elettriche messe a disposizione del tour operator Hitinero di Rende, infatti, sono stati organizzati mini-tour per visitare, con guide specializzate, il centro storico di Cosenza.

Per quanto concerne, poi, il Torneo Italia, rivolto ai giocatori under 19 e diretto dal Giudice di Gara, Franco Raducci e dagli arbitri nazionali Giuseppe Laboccetta e Andrea Ottolenghi, sono state diverse le soddisfazioni per gli atleti calabresi.

Nel tabellone maschile, nella finalina per il quinto posto, vittoria per Saverio Guzzo, che ha avuto la meglio sul milanese Tommaso Ostan, mentre il premio come miglior giocatore under 13 è stato conquistato dal cosentino Niccolò Venulejo.

Per quanto concerne, invece, i premi dedicati ai miglior under 15 e under 17 a portarli a casa sono stati i riccionesi Thomas Cimarelli ed Elia Urbinati; per la Calabria, però, è arrivato uno straordinario secondo posto grazie all’atleta di punta della Squash Scorpion, Carmine Chiappetta, che, dopo aver superato agevolmente i sedicesimi, gli ottavi ed i quarti, in semifinale si è imposto sul forte compagno di nazionale, il vicentino Lorenzo Staurengo, per 3-1.

La finale per il titolo è stata entusiasmante: opposto al barese Daniele De Bartolomeo, Chiappetta è stato capace di rimontare l’iniziale svantaggio di un set, ma sul 2-1 ha subito il ritorno dell’atleta pugliese che si è imposto al quinto e decisivo set con il punteggio di 11-8 al termine di un’autentica battaglia, che ha entusiasmato il numeroso pubblico presente.

Nel tabellone femminile,ancora grandi soddisfazioni per la Scorpion della Presidente Ida Cristiano: un torneo che parla decisamente calabrese con i titoli di miglior giocatrice under 13, 15 e 17 portati a casa da Beatrice Avolio, Mariagiovanna Trombetta e Amelia Leporace, mentre Ludovica Salerno è riuscita a portare a casa il quinto posto assoluto.

Il risultato più entusiasmante, però, è stata la finale raggiunta da entrambe le giocatrici di punta della Squash Scorpion, ovvero Flavia Miceli e Gemma Vercillo. Ad imporsi è stata Miceli per 3-0, mentre il terzo posto è andata alla romagnola Yasmin Ghini.

Alla cerimonia di premiazione hanno preso parte la Delegata Regionale Figs, Stefania Nitti, e la Presidente della Federazione Italiana Giuoco Squash, Antonella Granata, che ha ringraziato la Regione Calabria per il supporto nella realizzazione dell’evento. Presente anche Francesco Tartarone, presidente dell’ Asd Cosenza Squash, che ha organizzato il torneo, la tesoriera Iolanda Diaco, ed i collaboratori Giuseppe Cuiuri, Michela Barducci, Giulia Miceli ed Elena Vercillo.