Piro (Pd), ‘ponte sullo Stretto sottrae fondi destinati al Sud’

0
151
Una elaborazione grafica del progetto definitivo del ponte sullo Stretto di Messina, tratto dal sito www.projectmate.com. Il via libera del cda della Stretto di Messina, presieduto da Giuseppe Zamberletti, su proposta dell'amministratore delegato Pietro Ciucci, ha completato l'iter di approvazione - avviato a metà giugno scorso - del progetto definitivo del ponte sullo Stretto di Messina e dei 40 chilometri di raccordi a terra stradali e ferroviari, comunica una nota della societa'. ANSA/INTERNET-WWW.PROJECTMATE.COM +++EDITORIAL USE ONLY - NO SALES+++

Le notizie che sono state fatte circolare sulla individuazione della copertura finanziaria della costruzione del ponte sullo Stretto non possono che allarmare.
Fino ad ora, infatti, ci sono state evidenti contraddizioni tra quanto dichiarato dal ministro Matteo Salvini, il quale afferma che sono stati reperiti tutti i 12 miliardi necessari (ma non era stato detto che ce ne volevano almeno 14?) e quanto dichiarato dal ministro Giorgetti, che afferma che nella legge di bilancio ci saranno solo le prime tre annualità (a salire)”.
Lo dice Franco Piro, responsabile del dipartimento Economia del Pd Sicilia.
“Parallelamente – aggiunge l’ex parlamentare – il presidente della Regione Renato Schifani ha annunciato l’intenzione di stanziare 1,2 miliardi di euro a valere sulle risorse del Fondo di sviluppo e coesione destinate alla Sicilia. Analoga dichiarazione di impegni si aspetta da parte del presidente della Regione Calabria. Pur in attesa di conoscere cosa effettivamente ci sarà scritto nella legge di bilancio, non si sfugge alla sensazione che le risorse individuate dal governo saranno anch’esse a carico dell’Fsc, il fondo che serve a finanziare gli investimenti, nel Mezzogiorno in prevalenza”.
Oltre al danno dello spreco mostruoso, la beffa delle risorse Fsc – conclude Piro – che comunque saranno dirottate da altri indispensabili investimenti (strade, acqua, rifiuti, dissesto, etc.). Smentendo quanti hanno continuato a ripetere che il ponte non avrebbe sottratto risorse al Sud e alla Sicilia”.