‘Una parte importante dei fondi è stata destinata ad assunzione del personale’

16 APR, CATANZARO – Dalla Regione altri 175 milioni di euro per contenere l’emergenza Covid-19.
    La Giunta regionale della Calabria, su proposta del presidente ff Nino Spirlì, ha approvato ieri, con apposita delibera, l’atto conclusivo della riprogrammazione – relativa a risorse Por Fesr Fse 2014/2020 – che prevede lo stanziamento di 15 milioni di euro per il personale medico, di 60 per la medicina territoriale e di altri 100 per le infrastrutture sanitarie.


    “La Giunta – afferma Spirlì – ha destinato questi 175 milioni di fondi Por anche grazie al sostegno che ogni assessore ha dato, rinunciando a parte dei fondi europei di competenza per consegnarli alla sanità calabrese. Abbiamo ritenuto importante e necessario intervenire in maniera corposa e forte a favore di un settore che ha bisogno di altri medici, di tecnici, di sanitari e nuove strumentazioni. Una parte importante di questi fondi è per l’assunzione di personale, perché oggi è indispensabile, oltre che serrare i ranghi, averli, i ranghi. Ed è molto importante che siano ampliati sempre di più”.