Ancora in calo i ricoverati in area medica e in rianimazione

23 APR, CATANZARO – Impennata di contagi in Calabria dove nelle ultime 24 ore ne sono stati individuati ben 610 (ieri 402), 395 nella provincia di Cosenza, con un rapporto regionale tamponi-positivi del 13,58%. Di questi, però, ha riferito l’Asp di Cosenza, 115 positivi relativi a 421 tamponi sono pervenuti nel pomeriggio di ieri dopo l’avvenuta comunicazione alla Protezione Civile.

Sempre alto il numero delle vittime (8) con il totale che arriva a 975. In lieve calo i ricoverati, sia in area medica (-6, 461) sia in terapia intensiva (-1, 43). Gli isolati a domicilio sono 14.069 (+345) ed i guariti 41.530 (+264). I casi attivi sono 14.573 (+338). Dopo il cosentino, il maggior numero di contagi si registra a Reggio Calabria con 116.
    Seguono Catanzaro (52), Crotone (36) e Vibo Valentia (11). Ad oggi sono stati sottoposti a test 695.108 soggetti per un totale di 745.978 tamponi con 57.078 positivi. I dati sono del dipartimento Tutela della Salute della Regione.
    Territorialmente, da inizio pandemia, i casi positivi sono distribuiti a: Cosenza: casi attivi 8.013 (102 in reparto AO di Cosenza; 37 in reparto al presidio di Rossano; 18 al presidio ospedaliero di Acri; 29 al presidio ospedaliero di Cetraro; 0 all’Ospedale da Campo; 16 in terapia intensiva, 7.807 in isolamento domiciliare); casi chiusi 10.895 (10.456 guariti, 439 deceduti). Catanzaro: casi attivi 2.814 (52 in reparto all’AO di Catanzaro; 10 in reparto al presidio di Lamezia Terme; 22 in reparto all’AOU Mater Domini; 14 in terapia intensiva; 2716 in isolamento domiciliare); casi chiusi 5.574 (5.459 guariti, 115 deceduti). Crotone: casi attivi 1.026 (44 in reparto; 982 in isolamento domiciliare); casi chiusi 4.180 (4.109 guariti, 71 deceduti). Vibo Valentia: casi attivi 395 (15 ricoverati, 380 in isolamento domiciliare); casi chiusi 4.381 (4.304 guariti, 77 deceduti). Reggio Calabria: casi attivi 2.256 (101 in reparto all’AO di Reggio Calabria; 31 in reparto al P.O di Gioia Tauro; 9 in terapia intensiva; 2.115 in isolamento domiciliare); casi chiusi 17.166 (16.893 guariti, 273 deceduti). Altra Regione o Stato estero: casi attivi 69 (69 in isolamento domiciliare); casi chiusi 309 (309 guariti).