09 AGO, FIRMO – La antica minoranza arbëreshe si misura con la modernità nella ventennale rassegna di cantautori, nata per commemorare Salvatore Donato, giovane cantautore firmense nato nel 1961 e morto nello struggimento generale nel 1998. La sapienza con la quale venivano armonizzati nella sua opera ritmi e suoni antichi d’Albania e temi e ritmi della musica attuale rendono unico questo cantautore, i temi delle sue canzoni la impossibilità di coniugare sentimenti e aspirazioni dell’animo con la realtà del quotidiano.

Ospiti: Teresa Perri, accompagnata da Giuseppe Bellizzi e Santino De Bartolo canta Salvatore Donato Giovanni Buono Busciacco, fondatore di Bilt’e Firmozes, cantautore di Acquaformosa; Enzo Iovine cantautore della Arberia crotonese che tenta un sound più vivace e ritmico per i suoi testi; Mario Dramisino cantautore platacese dalla vena melodica canta motivi sentimentali; Daniel Dramisino, maestro di chitarra classica e giovane speranza della canzone di autore arbëreshe; Rosa Cirillo, di Acquaformosa, storica voce del complesso Këndimet e zëmres, fondato da Salvatore Donato e Giuseppe Bellizzi e ancora tanto altro.