I familiari, seguiti  dal’avvocato Raffaele Meles del Foro di Castrovillari hanno sporto denuncia – querela, chiedendo di fare piena luce sull’accaduto.

I fatti, risalgono alla sera del 15 ottobre scorso. L’uomo era giunto al pronto soccorso del nosocomio e, per come riferito dai familiari nella denuncia, sarebbe rimasto lì per cinque giorni. 

In seguito al deposito della querela presso gli uffici del Commissariato di pubblica Sicurezza di Corigliano – Rossano, la Procura della Repubblica di Castrovillari ha aperto un fascicolo, disposto il sequestro della salma e nominato due consulenti tecnici per l’esame autoptico, eseguito nel pomeriggio di ieri giovedì 28 ottobre. Alle operazioni autoptiche hanno presenziato anche i consulenti incaricati dalle parti. Il deposito della consulenza è atteso entro i prossimi 90 giorni.