È questo il bilancio delle attività dei carabinieri di Gioia Tauro che hanno eseguito i relativi provvedimenti. Nel primo caso, ad entrambi gli interessati, i militari dell’arma hanno notificato la sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno per tre anni e le conseguenti prescrizioni imposte dalla misura. Sempre a Gioia Tauro, i carabinieri hanno notificato invece i tre avvisi orali. Rimane alta l’attenzione in tema di misure di prevenzione: 37 gli avvisi orali notificati dai carabinieri di Gioia Tauro da inizio anno, nonché 40 le sorveglianze speciali e 27 i fogli di via obbligatori, caso quest’ultimo in cui al destinatario della misura può essere interdetto l’accesso,  fino a 3 anni, in uno o più specifici comuni, con pene che, in caso di condanna, variano da uno a tre anni di carcere.