asd
28.6 C
Cosenza
lunedì, Luglio 22, 2024
spot_img

Mormanno – Approvato il bilancio di previsione: Nessun aumento dei tributi comunali 

Un mese dopo l’insediamento della nuova Amministrazione si sono evitati squilibri nonostante il forte aumento dei costi energetici

02 AGO, MORMANNO – Nessun aumento di tasse e importanti progetti di investimento per il futuro della comunità. È la sintesi del Bilancio di Previsione 2022-24 del Comune di Mormanno, approvato prima in Giunta il 14 Luglio dall’esecutivo guidato dal Sindaco, Paolo Pappaterra, e poi in Consiglio il 29 Luglio. 

Il primo documento finanziario firmato dalla nuova Giunta è già espressione della volontà politica di rispettare il momento di crisi per i cittadini e non mettere mano nella tasca dei contribuenti, programmando quel che è possibile, mantenendo gli equilibri di bilancio, ma dando risposte ad alcune emergenze. 

Ad un mese esatto dall’insediamento il neo Sindaco, Paolo Pappaterra, traccia così la linea del suo percorso politico-amministrativo per la Città di Mormanno. «Approvare un Bilancio a fine Luglio (il termine di legge è previsto per il 31 Agosto) con sette dodicesimi di impegni di spesa già assolti ci ha permesso di far emergere forti criticità nelle spese correnti soprattutto in virtù di un aumento dei costi energetici e di un aumento degli accantonamenti su crediti e pagamenti obbligatori per legge (per un importo di oltre 200 mila euro in previsione). Ma nonostante questo – ha dichiarato il Sindaco Pappaterra – abbiamo fatto quadrare i conti scegliendo di non mettere le mani nelle tasche dei Mormannesi. Nessun aumento di tasse e tributi che rimangono a domanda individuale inalterati per quanto riguarda IMU, IRPEF, TARI, Acqua e Servizi». 

Nel Bilancio di Previsione sono stati ridotti alcuni capitoli meno necessari e aumentati quelli su trasporto, servizi e manutenzioni. Inoltre la nuova Amministrazione ha programmato importanti progetti di investimento per il futuro della Comunità: due milioni di euro per la bonifica della discarica Ombrece, che permetterà a Mormanno di uscire dalla procedura di infrazione della Commissione Europea; 1,5 milioni sul progetto per la Depurazione; 150mila euro per il primo lotto di riqualificazione de Faro Votivo; 180 mila euro per la creazione di nuovi parcheggi. A questo si aggiungerà anche la riqualificazione della traversa interna arteria principale del borgo. Inoltre l’Amministrazione ha scelto di investire risorse proprie di Bilancio (circa 80 mila euro) per «dare maggiore dignità – ha aggiunto il Sindaco Pappaterra – a quei lavoratori ex LSU/LPU impegnati in importanti servizi dell’Ente e dopo anni finalmente stabilizzati, rafforzando l’assetto operativo degli uffici, dei servizi e del personale». A breve si attuerà anche una più efficace organizzazione con potenziamento dell’Ufficio Tecnico e della Polizia Municipale. 

«Lavoriamo incessantemente per il bene della Comunità e pur essendo solo all’inizio della consiliatura abbiamo già voluto tracciare un segno nel percorso amministrativo che intendiamo perseguire – ha concluso il primo cittadino di Mormanno – nell’interesse dei cittadini, della risoluzione delle criticità, nella risposta alle esigenze della Comunità e nell’ampliamento dei servizi».

Leggi Anche

Stay Connected

3,912FollowerSegui
21,900IscrittiIscriviti
- Advertisement -spot_img

In Primo Piano