Operazione antidroga nel catanzarese, 11 misure cautelare

0
249

I Carabinieri della Compagnia di Soverato hanno eseguito tre ordinanze di misure cautelari, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Catanzaro e dai G.I.P. del Tribunale per i minorenni di Catanzaro e di Reggio Calabria nei confronti di 11 persone accusate, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti e detenzione e cessione di sostanze stupefacenti del tipo hashish e marijuana.
Degli 11 indagati, per quattro è arrivata la custodia cautelare in carcere, quattro sono finiti agli arresti domiciliari, mentre per i tre minorenni sono arrivate altre misure che prevedono il collocamento presso diverse strutture.
Secondo quanto avrebbero accertato le indagini, gli inquirenti avrebbero scoperto un presunto sodalizio dedito al traffico di stupefacenti con piazze di spaccio in luoghi pubblici dei Comuni del soveratese. I canali di approvvigionamento erano a Guardavalle e Serra San Bruno, mentre la droga era nascosta in alcuni depositi di Isca sullo Ionio, Petrizzi, Serra San Bruno e Montepaone.