18 AGO, COSENZA – “Siamo sognatori audaci e concreti, viviamo con passione l’amore per la nostra terra ed è proprio per questo che riusciamo ad avvicinare e radicare sul territorio, nuove e giovani presenze nel nostro Movimento. Mi sento di dirlo con lusingato entusiasmo”, queste le parole di Tiziana De Nardo Commissario Provinciale IdM a Vibo Valentia.

L’Italia del Meridione con le nomine cittadine inizia a diventare una nuova realtà politica territoriale. A farne parte difatti ci sono amministratori, giovani professionisti, uomini e donne che vivono la politica nel senso più alto del termine, continuamente e costantemente alla ricerca di idee e progetti politici lungimiranti e perseguibili.

Il movimento che aveva visto precedentemente l’entrata del Dottore Francesco Arena e Carmine Sicari rispettivamente delegato regionale alle politiche sanitarie IdM e commissario cittadino di Tropea, Maria Loscrì e Domenico Pontoriero, entrambi delegati regionali, Francesco Curcio commissario cittadino di Vibo Valentia, Michele Pannia commissario di San Gregorio d’Ippona, Vincenzo Curzio commissario di Soriano Calabro, Fabrizio Quattrocchi delegato coordinamento Provinciale politiche giovanili, Marzia Fiammingo commissario di Spilinga, si sono aggiunte le adesioni della consigliera comunale di Vibo Valentia, Azzurra Arena e Francesco Bagnato Commissario di Briatico. Molte altre nomine e adesioni da tutta la provincia diventano realtà quotidiana, con il tesseramento di molti appassionati che hanno voglia di credere ancora nella politica e nella sua missione sociale e culturale. “Ci stiamo preparando da tempo per la prossima competizione elettorale regionale – dichiara il commissario provinciale De Nardo – perché crediamo ancora nella nostra terra, crediamo nelle menti libere e laboriose, crediamo nello sviluppo del meridione e in un grande progetto per il sud. Noi siamo “Italia del Meridione”, il nostro impegno parte dai territori, dall’ascolto delle comunità che le vivono. Dall’esaltazione delle eccellenze e delle competenze e dall’azione della militanza che intercetta esigenze, necessità e le trasforma in soluzioni”.

Anche Vibo Valentia, quindi, schiererà i suoi candidati attestando sempre di più la presenza dell’Italia del Meridione nel panorama politico regionale e non solo, perché diverse ormai sono le presenze negli altri contesti nazionali.