04 SET, COSENZA – A poche ore dalla scadenza dei termini per la presentazione delle liste non posso esimermi dal lanciare un appello agli elettori cosentini perché con il loro voto possano eleggere un consiglio comunale rinnovato e di qualità.

La rappresentanza elettiva dovrà essere espressione della Cosenza migliore che vive nei quartieri popolari, del ceto medio professionale e imprenditoriale e della borghesia cittadina.

Dobbiamo dire basta ai pacchetti di voto che si raggrumano sul voto di scambio e sui condizionamenti che minano l’esercizio della libertà di espressione degli autentici e puliti orientamenti elettorali.

Basta con i mercanti delle campagne elettorali.

Con questo spirito e con tale rigore ho inteso promuovere le liste che mi sostengono nella corsa alla guida della città. Non mi sono fatto condizionare dalla scelta di sommare ad ogni costo, costi quel che costi, preferenze e liste per fare la cifra del mio successo. Bisogna dire basta al mercanteggiamento elettoralistico per la elezione dello stesso sindaco. I cittadini hanno a disposizione due voti: uno per la scelta del sindaco e l’altro per il consiglio comunale. Sono certo che gli elettori si pronunceranno per la scelta che riterranno più capace e all’altezza di ridare una speranza di ripresa e di crescita alla città.