Con la sentenza n. 8494, pubblicata il 21 dicembre scorso, il Consiglio di Stato, riformando la decisione del Tar di Catanzaro, ha posto fine ad un contenzioso, iniziato nel lontano 2008 e nella quale il comune aveva dovuto difendersi da cospicue pretese indennitarie del Demanio.

Oggi vengono affermate le ragioni, da tempo sostenute dal comune di Diamante e annullati i provvedimenti adottati nei confronti dello stesso.  “La sentenza – afferma il sindaco, senatore, Ernesto Magorno – rende giustizia di una lunga e complessa vicenda nella quale, con tenacia, abbiamo sempre e convintamente affermato la legittimità del nostro operato.  Rivolgo la mia gratitudine all’avvocato, Oreste Morcavallo, e agli uffici comunali che si sono alacremente adoperati per l’ottenimento di questo importante risultato.”