“Anche nella giornata del 5 gennaio, la Calabria si conferma prima in Italia per vaccinazioni, rispetto ai target indicati dal generale Figliuolo”. È quanto afferma, in una nota, il governatore, Roberto Occhiuto, secondo il quale la nostra regione “ha fatto registrare il record assoluto delle somministrazioni dall’inizio della campagna di immunizzazione. Nelle ultime 24 ore sono state, infatti, inoculate 29.233 dosi, il 61% in più rispetto alle 18.145 fissate come obiettivo dalla struttura commissariale nazionale.

Conforta soprattutto il dato delle prime somministrazioni, più di 4.100, e quello delle terze dosi, quasi 23mila.

Ringrazio i calabresi – dichiara Occhiuto – che stanno, giustamente, scegliendo la scienza per combattere il virus: andiamo avanti a questo ritmo, per mettere il più possibile in sicurezza la popolazione. Oltre a spingere sulla campagna vaccinale il mio governo sta lavorando per aumentare ulteriormente i posti letto Covid e quelli in terapia intensiva. Stiamo, inoltre, operando per convertire alcuni ospedali in Covid hospital e per aprire nuovi presidi, destinati ad ospitare i contagiati e i malati più gravi.

Questa – prosegue il presidente della Regione Calabria – è la nostra attività straordinaria per contrastare l’emergenza pandemica. Ma siamo in campo, anche e soprattutto, per riorganizzare totalmente, grazie al Piano operativo regionale, il sistema sanitario calabrese con l’apertura di nuovi ospedali, di ospedali di comunità, di case della comunità e di centrali operative territoriali. Stiamo ricostruendo da zero un palazzo ridotto in macerie, come dopo aver subito un bombardamento. Siamo consapevoli delle difficoltà, ma riusciremo nell’impresa di cambiare la Calabria”.