Eseguito il provvedimento restrittivo dopo la presentazione della denuncia

28 MAG, CATANZARO – Per anni ha maltrattato la moglie e le due figlie, attuando comportamenti da “padre padrone” e determinando un clima di violenza e terrore all’interno del nucleo familiare, fino a quando le tre donne non lo hanno denunciato.


    L’uomo, un sessantenne, é stato arrestato dalla Squadra mobile di Catanzaro in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip su richiesta della Procura della Repubblica.


    La Questura, in una nota stampa, parla di “indicibili sofferenze fisiche e morali” subite dalle tre donne.
    Il provvedimento restrittivo eseguito a carico del sessantenne é frutto di una dettagliata informativa di reato trasmessa dalla Squadra mobile alla Procura della Repubblica, che ha poi chiesto ed ottenuto dal Gip l’emissione della misura cautelare.